Riqualificazione urbana a Corese Terra

Si è concluso il primo cantiere per la riqualificazione urbana di Corese Terra. La prima area interessata dall’intervento di manutenzione straordinaria è stata quella di Largo dei Quiriti, dove si erge il monumento ai Caduti in guerra.

Sono stati ridisegnati i margini dell’area pavimentata con l’apposizione di paletti dissuasori lungo il perimetro confinante con la strada, ricavando dei posti macchina con la riasfaltatura del tratto contiguo. La pavimentazione storica ha avuto un intervento manutentivo consistito in spazzolatura, risarcitura e rigiuntura, allo scopo di restituire nitore all’originale disegno delle lastre. È stato installato un impianto di illuminazione più appropriato di quello precedente – con la tecnologia del led che consente anche un notevole risparmio energetico – per mettere in risalto la presenza del monumento, sul quale sono stati realizzati alcuni interventi di ritinteggiatura. Complessivamente, l’opera è costata 36mila euro a totale carico del Comune.

«Un lavoro atteso da anni. Prima di questo intervento, largo dei Quiriti versava in stato di abbandono, privando la comunità di un pezzo di città. Abbiamo restituito a Corese Terra un luogo simbolo della memoria storica. Nel centenario della prima guerra mondiale, vogliamo onorare i nostri caduti anche con opere come questa, che ridanno letteralmente luce agli uomini che hanno sacrificato se stessi per la causa dell’unità nazionale. Avevamo promesso una città più bella e lo stiamo facendo, nonostante le risorse a nostra disposizione siano sempre più esigue, consci che Fara in Sabina ha bisogno anche di questo tipo di investimenti. La nuova idea di città è un cantiere sempre aperto». È quanto dichiara il sindaco Davide Basilicata.

Rispondi