Rieti saluta Bob Lauriski con un messaggio alla cerimonia funebre

Un messaggio di ringraziamento da parte della città di Rieti è stato consegnato ai familiari di Bob Lauriski, il primo giocatore americano della storia del basket reatino scomparso nei giorni scorsi. Il messaggio, su iniziativa del sindaco di Rieti, Simone Petrangeli, e dell’assessore alle Culture, Diego Di Paolo, grazie alla collaborazione della famiglia Bargellini, è stato letto durante la cerimonia funebre tenutasi all’Allen-Hall Mortuary Chapel di Logan (Utah). Bob Lauriski per la città di Rieti ha rappresentato molto più di un giocatore di basket. Un uomo apprezzatissimo per le sue doti umane che in qualche modo rappresentarono anche un importante cambiamento culturale per la città. Il messaggio è stato recapitato e personalmente letto durante la cerimonia funebre dall’Ing. Antonello Farese, un reatino residente nello Utah e vicino di casa di Bob, che continua a tenere vivi i rapporti con la città anche grazie al progetto EuRieti.

Rispondi