Rieti Innova: positiva la terza edizione

Cala il sipario su Rieti Innova, il Salone per la valorizzazione e diffusione di progetti, prodotti, servizi innovativi e idee. Bilancio positivo per le aziende presenti e per il presidente Ferroni che ha dato l’arrivederci all’edizione 2015.

Oggi ultima giornata di Rieti Innova. La mattinata si è aperta con l’incontro ospitato nell’Open Space sul progetto Genesi che vede al centro il trasferimento tecnologico. Per l’occasione il Consiglio Nazionale delle Ricerche ha incontrato le imprese. A relazionare Dario Pacciarelli Ordinario presso l’Università Roma Tre, Marco Simonetti del CNR Area di Montelibretti e Giuseppe Confessore responsabile del progetto.

“Il progetto Genesi – ha spiegato Confessore – è volto a trasferire alle aziende del territorio le nuove conoscenze sviluppate nei centri di ricerca e nelle università. Il processo di innovazione già attivato in diverse aziende del territorio ha beneficiato delle agevolazioni pubbliche 2007-2013. Fondamentale che l’istituzione regionale sia in grado oggi di identificare nella programmazione 2014- 2020 le aree su cui intervenire all’interno del territorio sabino, secondo linee guida già dettate dal Ministero della Coesione Territoriale e dall’Unione Europea”.

Anche l’assessore regionale alle Infrastrutture, Politiche abitative ed Ambiente Fabio Refrigeri ha visitato il Salone portando il saluto del governatore del Lazio Zingaretti.

Sono state poi presentate due tesi di laurea. La prima della reatina Livia Caruso dell’Università La Sapienza di Roma – Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale “Caratterizzazione dei materiali naturali impiegati nella realizzazione delle Terme di Cotilia”. Ad illustrare il progetto Carlo Cecere, ordinario di Architettura tecnica alla Facoltà di Ingegneria.

La seconda tesi vede al centro il Dipartimento di Economia e Impresa dell’Università La Tuscia di Viterbo. Alessio Braccini ha illustrato la sua tesi di dottorato dal titolo “On the impact of IT on value generation activities in organizations: an ontology based approach”. E’ intervenuto anche Enrico Maria Mosconi, direttore del Centro per l’Innovazione Tecnologica e lo Sviluppo del Territorio (CINTEST) dell’Università della Tuscia.

Il pomeriggio è invece stato dedicato alla presentazione delle aziende all’interno dell’Open Space. Protagoniste le imprese espositrici che hanno avuto la possibilità di presentare i propri prodotti e servizi innovativi.

Nella sala Graziani l’incontro promosso dal network Casa Clima Lazio su “Efficienza energetica delle costruzioni: dagli obblighi normativi nuove opportunità economiche”.

“Chiude oggi una edizione il cui bilancio è davvero positivo”. Questo il commento del presidente Andrea Ferroni, presidente del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Rieti.

“Insieme a Camera di Commercio, Unindustria Confindustria e Federlazio – ha aggiunto Ferroni – valuteremo ciò che è stato fatto in modo da rendere sempre migliore l’iniziativa, fermo restando che siamo disponibili a lavorare, insieme al Comune di Rieti, nel cammino che si sta cercando di intraprendere verso l’esposizione universale di Milano nel 2015”.


 

Rieti Innova tv

Venti ore di produzione per Rieti Innova Tv la televisione dell’evento che ha trasmesso in diretta streaming tutti gli appuntamenti in programma con interviste agli ospiti del Salone e ai rappresentanti istituzionali intervenuti.

Il portale rietinnova.com ha ottenuto 947 visite per nei tre giorni dell’evento per un totale di quasi 4500 visualizzazioni di pagina.

895 sono stati i contatti italiani, 46 quelli provenienti da paesi di lingua anglofona, 6 dalla Francia.

Tutti i video prodotti sono già disponibili sul canale tematico di Youtube Rieti InnovaTV.

La scenografia di Rieti Innova tv è stata curata dal designer reatino Stefano Scarani, ideatore della sedia CseiOcFai.

I bonsai e le pietre dell’Associazione Sabina Suiseki e Bonsai del presidente Fabrizio Buccini hanno invece arredato l’Open Space di Rieti Innova.

Rispondi