Ricostruzione

Ricostruzione, consegnati i lavori del terminal degli impianti sciistici di Selvarotonda

Ricostruzione, consegnati i lavori del terminal degli impianti sciistici di Selvarotonda. Il sottosegretario Crimi: «Cittareale è una delle ‘perle’, una sorta di modello che dovremmo vedere anche negli altri comuni»

Consegnati ieri pomeriggio i lavori del terminal sciistico di Selvarotonda. “Abbiamo scelto il giorno del ricordo e della memoria per le vittime del sisma, ma senza cerimonie o festeggiamenti -ha detto il sindaco di Cittareale Francesco Nelli– per Cittareale è stato il giorno del ritorno alla disponibilità di una struttura che oggi viene riconsegnata alla popolazione, grazie ad un lavoro di squadra con la Regione Lazio e l’Ufficio Speciale per Ricostruzione. Solo in questo modo è possibile andare avanti nella ricostruzione: ora contiamo di affidare la gestione degli impianti così da affrontare la prossima stagione invernale”.

Presente anche il vescovo di Rieti, Domenico Pompili, che ha benedetto la struttura e dichiarato: “quando si fa squadra e si velocizzano le procedure, si riesce a fare l’impensabile”.

Poi è intervenuta la Direttrice dell’Ufficio Speciale Ricostruzione Lazio, Wanda d’Ercole: “si tratta del primo lavoro pubblico nel cratere del Lazio, realizzato interamente grazie alle nostre preziose risorse interne.  Abbiamo realizzato il rafforzamento corticale esterno per rendere il versante adiacente stabile, poi il rafforzamento delle tamponature che si erano distaccate e anche degli infissi che avevano subito uno svergolamento con il sisma; poi si è proceduto alla tinteggiatura esterna ed interna della struttura, per un importo complessivo di 550 mila euro”.

“Cittareale è una delle ‘perle’, una sorta di modello che dovremmo vedere anche negli altri comuni -ha detto il sottosegretario alla Ricostruzione Vito Crimi, intervenuto a Cittareale- occorre non piangersi addosso e rimboccarsi le maniche ma soprattutto non ostinarsi a trovare una genericità nei problemi relativi al sisma: vanno individuati singolarmente e risolti caso per caso”.

Intervenuti anche l’assessore regionale Claudio Di Berardino e il sindaco di Cascia, Mario De Carolis.

Ha raggiunto i partecipanti anche la staffetta ciclistica della Croce Viola di Sesto Fiorentino, che nei giorni passati è giunta dalla Toscana ed ha visitato le località colpite dal sisma.  La Croce Viola ha realizzato a Cittareale nel 2017, l’ambulatorio e la farmacia.

Rispondi