RIC: Pasolini, segni particolari nessuno. Profezia è predire il presente

Lo spettacolo, scandito da ritmi, suoni, movimenti è una denuncia di ogni forma di omologazione perché il potere di oggi nella sostanza è uguale al potere di ieri ma più violento attraverso l’uccisione dell’entusiasmo. La morte non è nel non potere più comunicare ma nel non potere più essere compresi, come Pasolini stesso affermava.

Emanuele D’Agapiti, autore e regista teatrale, ha pubblicato per Suraci Editore Polvere sull’Orchidea nel 2006. Persegue il Progetto Pier Paolo Pasolini sia come conferenze spettacolo che come lavoro teatrale sull’opera poetica nello spettacolo teatrale “Segni particolari nessuno, profezia è Predire il Presente”.

Rispondi