Regione Lazio, Valente: «rifinanziato con 4 milioni il bando per i tirocini per persone disabili»

È stato rifinanziato con 4 milioni di euro il bando dell’assessorato al Lavoro della Regione Lazio che consente alle persone con disabilità di partecipare a tirocini extracurriculari.

I fondi permettono di erogare a ogni partecipante un’indennità di 800 euro al mese fino a 1 anno e di coprire le spese per il tutoraggio specialistico. L’importo si aggiunge ai 6 milioni del Programma Operativo Regionale e del Fondo Sociale Europeo già stanziati a ottobre scorso e che hanno permesso già a quasi 500 persone di intraprendere percorsi di inserimento lavorativo.

«È con grande soddisfazione – commenta Lucia Valente, assessore al Lavoro, Pari opportunità e Personale della Regione Lazio – che finanziamo con nuove risorse il bando per persone con disabilità. Il successo è stato superiore alle aspettative e abbiamo ricevuto moltissime attestazioni positive, anche da parte delle aziende ospitanti. In pochi mesi quasi 500 persone sono state inserite in questi percorsi, che riteniamo essere virtuosi sotto molteplici aspetti: chi ha una disabilità deve fronteggiare molteplici difficoltà nel mercato del lavoro e queste misure facilitano la formazione sul campo e l’inserimento in contesti lavorativi; i percorsi hanno un altissimo valore sociale e contribuiscono a abbattere stereotipi; il Lazio, lo diciamo con grande orgoglio, è l’unica Regione in Italia che ha aumentato a 800 euro le indennità di partecipazione. Non ultimo, ricordiamo il vantaggio per i datori di lavoro, che possono assumere i tirocinanti e assolvere le quote obbligatorie previste per legge2. A questo proposito ricordiamo che se un’azienda assume un tirocinante con disabilità oltre il 79%, ha diritto a un incentivo (erogato dall’Inps) del 70% della retribuzione mensile per tre anni. Se la disabilità è psichica o intellettiva, l’incentivo è per 5 anni».

Rispondi