Regione: approvati i tagli alla spesa del Consiglio

La Giunta Polverini, riunitasi in seduta straordinaria, ha approvato la proposta di legge regionale che dispone ‘interventi urgenti in materia di riduzione delle spese del Consiglio regionale del Lazio’ che di fatto blocca i trasferimenti al Consiglio regionale, per la parte residua del 30%.

Si tratta in tutto di 22 milioni di euro, circa 16 di spesa corrente e 6 di investimenti. Il provvedimento approvato assegna i circa 16 milioni di spesa corrente, equamente divisi, alle politiche per il sociale e alle politiche per il lavoro.

I fondi per gli investimenti in conto capitale, pari a sei milioni di euro che erano destinati alla costruzione di nuove palazzine, saranno invece utilizzati per le esigenze del sistema sanitario regionale.

Il provvedimento dà seguito agli impegni presi dalla Giunta regionale, a seguito dell’approvazione ieri da parte del Consiglio regionale dell’Ordine del giorno n. 299, di presentare entro sette giorni una o più proposte di legge o modifiche regolamentari, volte ad attuare una serie di tagli ai costi del Consiglio regionale.

Rispondi