Teatro

Recitazione per mettere alla prova sé stessi: i ragazzi de “L’albero delle farfalle” mettono in scena «Le favole di Esopo»

Alle diverse attività proposte per i giovani diversamente abili da “L’albero delle farfalle”, l’associazione di volontariato ha proposto pure quella teatrale, con la messa in scena delle Favole di Esopo nell’aula consiliare della Provincia

Che cosa più bello della recitazione per mettere alla prova sé stessi e tirare fuori il meglio che c’è dentro? Anche per i ragazzi con qualche difficoltà che “L’albero delle farfalle” tiene ogni giorno impegnati. E così, fra le diverse attività proposte in ludoteca per i giovani diversamente abili, ecco che l’associazione di volontariato ha proposto pure quella teatrale, giungendo all’appuntamento che “L’albero delle farfalle” ha proposto a familiari e intervenuti nell’aula consiliare della Provincia il pomeriggio del 5 aprile, portando in scena Le favole di Esopo.

A dare il volto ai personaggi di quattro delle celebri favole dello scrittore greco (“L’asino e il mulo”, “Il corvo e la volpe”, “Il lupo e l’agnello”, “La lepre e la tartaruga”), i ragazzi con cui l’associazione lavora: Sara Coan, Ramona Di Filippo, Andrea Ermini, Stefano Formichetti, Valentino Pietrosanti, Francesco Tulli, guidati dalla volontarie Paola, Catia, Nadia e Rita. I ragazzi della ludoteca hanno provveduto a realizzare anche maschere e disegni di scena. A dare un tocco di classe alla rappresentazione, l’esibizione dei ragazzi della scuola di ballo Dance Project diretta da Giorga Gabriele.

Tanto, come si può immaginare, il lavoro che ha portato alla realizzazione dell’appuntamento – che rientrava nell’ambito degli eventi della manifestazione “Rieti senza barriere” –, tenendo a lungo impegnati i giovani nel memorizzare e coordinare parole e gesti, durante i lunghi pomeriggio invernali in ludoteca: tanta fatica ma tanto entusiasmo, tanta dedizione, tanta voglia di esserci. Non solo le prove della recitazione, ma anche un percorso didattico sulle favole, la riflessione sul loro significato, l’attività di disegno, con l’utilizzo di linguaggio adatto e sintassi semplificata.

La onlus “L’albero delle farfalle” opera da sei anni a Rieti, con l’esperienza della ludoteca aperta tutti i giorni, contando sull’autofinanziamento e sulla dedizione generosa – e, va sottolineato, del tutto gratuito – di alcune volontarie. L’esperienza teatrale è stata fra le più entusiasmanti, coinvolgendo i ragazzi che già lo scorso anno si erano cimentati nel dar vita ai personaggi del Piccolo principe di Saint-Exupéry.

Rispondi