Amatrice

‘Raccontare per ricostruire’, Corecom ha premiato ad Amatrice le emittenti regionali

«Raccontare per ricostruire. Il sisma attraverso la narrazione delle emittenti regionali», questo il titolo del concorso bandito dal Corecom Lazio e rivolto alle radio e tv locali che meglio hanno saputo raccontare lo sforzo di rilancio delle popolazione e dei comuni colpiti dal sisma

Telemontegiove-Lazio Tv per l’area tematica ‘Legami sociali e cultura’ con il documentario ‘Capricchia 2018’, Teleuniverso per l’area tematica ‘Economia e Turismo’ con ‘Voglio andare ad Amatrice a vedere’, l’emittente radiofonica Spazio Radio di Roma per l’area tematica ‘Legami sociali e cultura’ con il servizio ‘Il paese è fatto di pietre’, oltre a una menzione speciale per il documentario ‘Amatrice 2018’ di Gold tv. Sono questi i vincitori del premio ‘Raccontare per ricostruire. Il sisma attraverso la narrazione delle emittenti regionali’, bandito dal Corecom Lazio e rivolto alle radio e tv locali che meglio hanno saputo raccontare lo sforzo di rilancio delle popolazione e dei comuni colpiti dal sisma.

Il concorso rientra nel progetto ‘Tv di comunita’-Raccontare per ricostruire’, realizzato quest’anno dai Corecom dell’Italia centrale che hanno aderito all’iniziativa promossa dal Corecom Umbria e che, mediante la narrazione di notizie positive relative a temi di economia, cultura, turismo e legami sociali, hanno voluto dare un reale contributo alla valorizzazione e alla promozione dei territori colpiti dal sisma, attraverso il coinvolgimento delle emittenti televisive e radiofoniche locali.

Presenti alla cerimonia anche il sindaco di Amatrice Filippo Palombini, la presidente dell’Ordine dei giornalisti del Lazio, Paola Spadari, che ha premiato i vincitori, il presidente della Commissione vigilanza della Regione Lazio, Davide Barillari, il vescovo di Rieti, monsignor Pompili, Giuseppe Cangemi, vicepresidente del Consiglio regionale, la consigliere regionale Marta Bonafoni e Jacopo Marzetti, garante regionale per l’adolescenza e l’infanzia.

«Con questa iniziativa – ha sottolineato il presidente del Corecom Lazio, Michele Petrucci, presentando l’evento – oltre a sostenere il ruolo sociale dell’informazione locale, il Corecom Lazio vuole contribuire, con il coinvolgimento delle emittenti televisive e radiofoniche locali, alla promozione dei territori colpiti dal sisma nella convinzione che il racconto di quanto accade in quelle zone può contribuire a tenere viva l’attenzione, a sostenere la ricostruzione e a far riflettere le comunità stesse sulle loro potenzialità. L’emittenza locale rappresenta la voce delle comunità e come tale costituisce un fattore irrinunciabile di libertà e pluralismo che la Regione Lazio vuole supportare con azioni e iniziative concrete, come dimostra il piano di interventi a sostegno dell’editoria, delle emittenti televisive e radiofoniche locali, della distribuzione locale della stampa quotidiana e periodica, nonche’ delle emittenti televisive on line locali».

Durante l’evento, organizzato in collaborazione con Anci Lazio e Comune di Amatrice, presso la Sala Mensa del Polo del Gusto, si è svolto anche un confronto tra gli addetti ai lavori su come i territori vengono raccontati dall’emittenza locale, per dare voce in chiave positiva alle zone colpite dal sisma nel 2016, attraverso il racconto di ‘buone notizie’. «È stata l’occasione – ha concluso Petrucci – per discutere sull’informazione locale come bene comune e riflettere sul valore sociale dei media regionali per il territorio e le comunità del Lazio».

(da Dire.it)

Rispondi