Quattrocento reatini da Papa Francesco per il Giubileo degli ammalati e delle persone disabili

Saranno oltre 300 i reatini a recarsi a Roma per l’incontro di Papa Francesco in occasione del Giubileo degli ammalati e delle persone disabili. Un pellegrinaggio che alle prime ore del 12 giugno vedrà partire dalla città Centro d’Italia quattro pullman, oltre a due pulmini attrezzati per i trasporti speciali, affidati all’Unitalsi, e un’ambulanza della Confraternita di Misericordia di Rieti. Una volta a Roma, il gruppo accoglierà altri 85 pellegrini, già presenti nella Capitale.

Ad organizzare il tutto l’Ufficio diocesano per la Pastorale della Salute che si è speso per rispondere al meglio a una occasione unica, che vedrà protagoniste tante persone nella sofferenza e nella fragilità.

«Ad accompagnarle e sostenerle – spiega il diacono Nazzareno Iacopini, direttore dell’ufficio – ci saranno i medici e gli infermieri del Centro Sanitario Diocesano, affiancati da tanti altri volontari. Equipe speciali, sono state disposte per i malati più gravi. Uno sforzo fatto per rendere possibile a ciascuno il passaggio attraverso la Porta Santa: una grande occasione di conversione da vivere nel contesto dell’Anno Santo della Misericordia».

L’appuntamento godrà della diretta di Tv2000, che trasmetterà la Santa Messa presieduta a metà mattinata dal Santo Padre a San Pietro. La copertura in diretta dell’evento sarà fornita anche dalle radio del circuito InBlu.

Rispondi