Proseguono gli spettacoli al Teatro Potlach

Sabato 1 e domenica 2 aprile due spettacoli nella Stagione di Teatro Contemporaneo e nella Stagione di Teatro Ragazzi

Proseguono i fine settimana dedicati al Teatro Contemporaneo e al Teatro Ragazzi al Teatro Potlach di Fara Sabina. Questo weekend il sesto appuntamento, con “Tout Moreau. Il canto di una donna libera” sabato 1 aprile alle ore 21, e lo storico spettacolo per ragazzi “Direttori D’Orchestra” domenica 2 aprile alle ore 17.

Il primo appuntamento vede tre ospiti speciali provenienti dalla Francia. Giocando con i loro talenti e personalità di cantanti, attrici e compositrici, Eléonore Bovon e Brigitte Cirla hanno deciso di collaborare per la creazione di questo spettacolo dedicato a una delle figure più affascinanti della cultura, sia musicale che cinematografica, francese: Jeanne Moreau. Attraverso le sue canzoni più famose e con brani meno conosciuti, con arrangiamenti originali che sviluppano tutti i colori della polifonia, lo spettacolo Tout Moreau segue il percorso e le parole di una donna libera, determinata nelle sue scelte artistiche e personali. Col violoncello di Marie Tournemouly ad accompagnarle, Eléonore Bovon et Brigitte Cirla cantano il passar del tempo, la successione immutabile delle stagioni e la visione epicurea di un amore intenso, assoluto, non convenzionale e liberato da tutte le ipocrisie: l’immagine di Jeanne Moreau stessa… Lo Spettacolo sarà presentato e cantato in francese con sovratitoli in italiano

Di domenica invece i bambini e le famiglie potranno assistere allo storico spettacolo del Teatro Potlach “Direttori D’Orchetsra”, che ha fatto divertire generazioni di bambini in tutto il mondo. Formano una strana coppia questi due musicisti mentre provano “Le quattro stagioni” di Vivaldi. Uniti da un’amicizia tenera ma turbolenta, ne fanno di tutti i colori: litigano, fanno a pugni, si riconciliano, si fanno scherzi a vicenda, ma dividono anche la fame e in fin dei conti l’ultimo biscotto. E quando poi incontreranno un fantasma…come se la caveranno? Lo vedrete! Scene comiche, tragiche e a volte assurde si susseguono con ritmo frenetico, ricordandoci il gioioso mondo degli artisti di varietà dove spesso l’allegra disinvoltura è molto vicina alla miseria.

Consultate la pagina Facebook del Teatro Potlach e il sito sempre aggiornato per i prossimi appuntamenti.

Rispondi