Pronto al via lo Studio Medico della Carità

Una nuova presenza è pronta ad aggiungersi ai servizi di carattere socio–caritativo della Chiesa reatina: un segno concreto che, sulla scia dell’anno diocesano dedicato alla famiglia, vuol andare incontro alle esigenze di tante famiglie bisognose.

Si tratta dell’ambulatorio per i poveri che verrà inaugurato mercoledì 17 settembre. Durante la processione in onore della Madonna Addolorata lungo il quartiere, in occasione della “sosta eucaristica” dinanzi alla chiesa di S. Pietro Martire, il vescovo Lucarelli ha benedetto la struttura ricavata nelle stanze in via delle Molina messe a disposizione dalla locale parrocchia S. Lucia e e gli operatori che volontariamente vi presteranno servizio.

Lo “studio medico della carità” è infatti affidato al volontariato, sotto l’egida della Pastorale della salute. «All’inizio erogherà servizi medici di base: piccole medicazioni, misura della pressione e cose simili. Ma speriamo di riuscire ad espandere l’offerta in tempi ragionevoli», spiega il diacono Nazzareno Iacopini, a capo dell’ufficio diocesano. «Non vuol essere un’offerta sostitutiva o una contestazione della sanità pubblica o dei medici di base, ma un servizio in spirito cristiano per chi si trova in difficoltà».

La struttura sarà aperta due giorni alla settimana, il mercoledì e il sabato.

Rispondi