Processione dei Ceri, anche il vescovo tra le infiorate / LE FOTO

Una città in movimento, con tante persone all’opera già dall’alba: è quella che ha realizzato le infiorate in onore di Sant’Antonio di Padova nel giorno più importante del Giugno antoniano: quello della Processione dei Ceri.

Un universo ovviamente nuovo per mons. Pompili, che non ha però mancato di percorrere l’intero percorso alla scoperta delle persone impegnate, delle tecniche utilizzate, dei segni posti sulle strade. Quasi una lingua, un modo per mettersi in comunicazione con Antonio, che mette insieme dai nonni ai nipoti.

Per tutti il vescovo ha avuto una parola, un gesto, una carezza. E gli infioratori non hanno mancato di dimostrare affetto e simpatia. Una grande emozione per ciascuno: «quando si interagisce tutti allo stesso modo, è motivo di grande conforto» ha detto don Domenico, che proprio nel senso dell’agire insieme, nell’intraprendere un cammino comune, ha individuato il messaggio, la lezione e il potenziale della devozione antoniana.

Foto di Massimo Renzi.

Rispondi