Libri

Premio Giallo al Centro, vince “Io sono la bestia” di Andrea Donaera

È Andrea Donaera, con il suo primo romanzo, «Io sono la bestia», ad aggiudicarsi l'edizione 2020 del Premio Giallo al Centro

È Andrea Donaera, con il suo primo romanzo, Io sono la bestia (NN Editore) ad aggiudicarsi l’edizione 2020 del Premio Giallo al Centro. Il libro è stato infatti scelto dalla giuria di qualità come il migliore tra i finalisti. Il premio della giuria on-line è andato invece a Rosario Palazzolo con La vita schifa (Edizioni Arkadia). L’altra finalista, Anna Ersilia Pavani, ha partecipato con Voci nella nebbia, edito da Mondadori. Per questa quarta edizione è stato assegnato, venerdì sera, anche il premio opera prima a Silvia Bottani con Il giorno mangia la notte, edito da SEM.

Una due giorni dedicata al giallo che non ha visto gli autori presenti a Rieti a causa delle restrizioni e il rispetto delle regole imposti dalla situazione che si sta vivendo in Italia e nel mondo. Gli incontri con i finalisti si sono quindi svolti on-line dalla pagina Facebook di Giallo in centro dove è possibile rivederla per chi non ha potuto seguirla in diretta.

L’associazione Macondo, organizzatrice del Premio e del Festival ringrazia i finalisti, le case editrici, i lettori, la giuria composta oltre che da lettori reatini, dai vincitori delle passate edizioni, Ariase Barretta, Giovanni Lucchese, Antonio Paolacci e Paola Ronco, Lucia Tilde Ingrosso, Leonardo Di Lascia del blog ThrillerNord e presieduta dal presidente di Giallo al Centro, Piergiorgio Pulixi per aver apportato il loro contributo e permesso che anche questa edizione, nonostante tutte le difficoltà, arrivasse al suo finale.

L’appuntamento è per il 2021 con nuovi libri, nuovi incontri con gli autori e nuovi finalisti. 

Rispondi