Polizia di Stato

Polizia di Stato, intensificati i controlli nel Reatino

Continua incessantemente l’attività di controllo del territorio in tutta la provincia intensificata dal questore di Rieti Maria Luisa Di Lorenzo

Nei giorni scorsi, si sono svolte, in tutta la provincia, delle importanti operazioni di controllo straordinario del territorio che ha visto impegnata la Polizia di Stato su tutti i fronti, dalla prevenzione e repressione dei reati, su strada, sulle ferrovie e sul web, alla verifica delle misure anti covid-19 disposte per il contenimento della diffusione del coronavirus, soprattutto in concomitanza del week end appena trascorso ed in relazione allo svolgimento dei festeggiamenti per i “100 giorni”, organizzati dagli studenti reatini.

Nell’ambito di tali servizi, effettuati dagli agenti della Questura di Rieti e dei dipendenti Posti di Polizia di Passo Corese e di Terminillo, con la collaborazione di pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Lazio di Roma, appositamente richieste al Dipartimento della Pubblica Sicurezza per l’intensificazione della vigilanza su strada, sono stati controllate oltre 100 persone, 50 veicoli e 20 esercizi pubblici.

A questi servizi si è aggiunta l’attività della Sezione della Polizia Stradale di Rieti, che ha vigilato sulle principali arterie stradali della provincia reatina, per la sicurezza degli utenti e per il controllo sulla legittimità degli spostamenti extraregionali, impiegando 46 pattuglie che hanno controllato oltre 140 veicoli e 150 persone, alle quali sono state elevate 70 sanzioni al codice della strada per il mancato rispetto di importanti norme di comportamento essenziali per la sicurezza degli utenti.

Gli agenti della Sezione della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Rieti, invece, oltre ai consueti monitoraggi di siti web e alle attività di contrasto ai reati informatici, hanno concorso nei servizi di controllo del territorio, identificando oltre 30 persone ed effettuando 20 controlli in Uffici Postali, nonché espletando una importante attività di indagine che ha consentito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia di indagare una persona resasi responsabile di frode informatica per aver “hackerato” un sistema informatico allo scopo di appropriarsi di dati ed informazioni riservate.

Le Polizia Ferroviaria, infine, ha effettuato una serie di operazioni di controllo ad alto impatto in tutte le stazioni ferroviarie del Lazio, ivi compresa la tratta Fara Sabina – Poggio Mirteto, per il contrasto dei furti di rame in ambito ferroviario. In dette operazioni sono state controllate oltre 1800 persone, una delle quali è stata arrestata per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale ed altre 17 sono state denunciate per vari reati commessi all’interno di stazioni ferroviarie, come, ad esempio danneggiamenti ed imbrattamenti di vagoni ferroviari.

Rispondi