Petrangeli e Melilli: inaccettabile il comportamento della Schneider Electric

«La chiusura dello stabilimento della Schneider Electric di Rieti rappresenta un dramma per il nostro territorio e un affronto, non solo per Rieti, ma per l’intero Paese. Non è accettabile che una multinazionale licenzi 180 lavoratori, mandando sul lastrico altrettante famiglie, dall’oggi al domani, senza nemmeno curarsi di cercare un’interlocuzione con le istituzioni sia locali che nazionali. Abbiamo chiesto ai rappresentanti del Governo un incontro urgente già lunedì prossimo per tentare di mettere in campo ogni possibile azione per scongiurare questa ennesima crisi che rischia di dare il colpo di grazia al nostro già indebolito tessuto socio-economico».

È quanto dichiarano il sindaco e il presidente della Provincia di Rieti, Simone Petrangeli e Fabio Melilli.

Rispondi