Comune di Rieti

“Per un gesto d’amore”: 14 adolescenti premiati in Comune

L’assessore ai servizi sociali, Giovanna Palomba, ha consegnato questo pomeriggio 14 attestati di riconoscimento ad altrettanti adolescenti reatini – di età compresa tra i 14 ed i 15 anni – che si sono distinti recentemente per un gesto di particolare senso civico e solidarietà.

L’assessore ai servizi sociali, Giovanna Palomba, ha consegnato questo pomeriggio 14 attestati di riconoscimento ad altrettanti adolescenti reatini – di età compresa tra i 14 ed i 15 anni – che si sono distinti recentemente per un gesto di particolare senso civico e solidarietà.

Come raccontato durante la cerimonia da un giovane portavoce del gruppo, tutto è accaduto qualche giorno fa quando un’anziana ospite della casa di riposo “Santa Lucia – Suore Clarisse Apostoliche”, uscita per fare pochi passi nella limitrofa Piazza Beata Colomba, è caduta a terra, mostrando successivamente segni di disorientamento cognitivo. Il gruppo di giovani che si trovava nei paraggi ha dapprima aiutato fisicamente la signora per poi tranquillizzarla, cercando di capire dove poterla condurre. I ragazzi, con enorme senso di responsabilità, dopo aver trascorso molto tempo con l’anziana in varie zone del centro storico reatino, e avendo compreso lo stato di disorientamento della stessa, hanno provveduto a contattare personale sanitario, Carabinieri e, infine, degli adulti che hanno riconosciuto la donna come ospite della casa di riposo “Santa Lucia”.

Una storia a lieto fine che ha dimostrato la saggezza e la responsabilità dei ragazzi.

«Si tratta di un gesto che merita particolare menzione stante la giovanissima età dei ragazzi e la sensibilità mostrata dagli stessi – commenta l’assessore Giovanna Palomba – abbiamo pensato che fosse giusto un riconoscimento affinché il loro esempio possa costituire incentivo per gli altri coetanei».

Alla cerimonia di premiazione, che si è svolta in un’affollata sala consiliare, hanno partecipato anche l’assessore alla cultura del Comune di Rieti, Gianfranco Formichetti, numerose realtà associative e le massime autorità civili e militari del territorio, a cominciare dal Prefetto Giuseppina Reggiani che ha salutato e ringraziato personalmente i ragazzi.

 

Rispondi