Pene alternative: convenzione tra Tribunale e Unione dei Comuni della Bassa Sabina

Il Presidente del Tribunale di Rieti Dott. Francesco Mele e il Presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Sabina su proposta dell’Assessore dell’Unione Loredana Biagioni, hanno firmato una convenzione per lo svolgimento del lavoro di pubblica utilità.

Tale convenzione prevede che il condannato possa sostituire la pena detentiva e pecuniaria riferita a particolari reati, con quella del lavoro di pubblica utilità, prestando attività non retribuita a favore della collettività presso i comuni dell’Unione Cantalupo, Forano, Montopoli, Poggio Mirteto, Stimigliano e Tarano.

L’attività consisterà in lavori di manutenzione e/o pulizia di aree verdi, aree esterne ed interne, lavaggio automezzi, attività nell’ambito dei servizi sociali o quali siano necessarie all’Ente, in relazione alla specifica professionalità del condannato.

“Sono soddisfatto – spiega il Presidente Gilardi – di questa convenzione poiché porta vantaggi sia alla comunità che potrà giovare delle attività del condannato che non saranno mai volte a sottrarre posti di lavoro, bensì di supporto ai titolari dei servizi e a titolo gratuito, sia al condannato stesso, che può svolgere attività risocializzanti e utili per la comunità, ottenendo l’estinzione del reato”.

Rispondi