Pastorale sanitaria, pronti per l’udienza papale

Cinque pullman, più due ambulanze e un pullmino per i malati in situazione più grave (si prevede la partecipazione di ben 35 persone in carrozzina), partiranno prestissimo mercoledì mattina da Rieti, diretti nell’Urbe, dove sin dalle sette si inizierà a sistemarsi in piazza San Pietro per prepararsi all’udienza generale del mercoledì del Santo Padre.

Sono trecento gli iscritti al pellegrinaggio organizzato dalla Pastorale della salute della diocesi reatina, particolarmente rivolto agli ammalati, anziani e disabili, oltre che operatori sanitari (25 i partecipanti tra medici e infermieri), volontari di diverse associazioni e animatori pastorali che nelle comunità cristiane si impegnano accanto ai sofferenti.

In più alcuni fedeli – tanti in realtà avrebbero voluto aggiungersi, ma non è stato possibile ottenere ulteriori posti in Vaticano – aggregatisi come semplici pellegrini a questo che costituisce il primo momento a carattere diocesano di incontro con papa Francesco.

Sarà il vescovo monsignor Lucarelli a guidare il pellegrinaggio, organizzato con zelo dal diacono Nazzareno Iacopini, che con tale iniziativa avvia l’anno pastorale che vedrà l’ufficio diocesano da lui diretto impegnato in varie attività, fra iniziative particolari (un convegno sul tema degli anziani a novembre, la consueta preparazione alla Giornata mondiale del malato a febbraio, un incontro sul problema della ludodipendenza ad aprile) e progetti formativi e di animazione nelle realtà sanitarie locali (tutte le informazioni sono disponibili sul portale pastoralesanitariadiocesirieti.it).

[download id=”376″]

Rispondi