Passeggiata e palloncini in cielo per i bimbi mai nati

«Non si può curare la morte, ma ci si può prendere cura del dolore che resta». È con questa idea che il prossimo 15 ottobre il Centro Alma Mater e Ciao Lapo Onlus si propongono di abbracciare i genitori e di accogliere il ricordo dei bambini nati morti o morti subito dopo la nascita.

La Giornata Mondiale della Consapevolezza sulla Morte Perinatale a Rieti verrà celebrata con una passeggiata pensata per informare, sensibilizzare e sostenere chiunque abbia perso un bambino durante la gravidanza e dopo la nascita.

L’iniziativa è pensata per «rendere visibile l’invisibile, nominare a voce alta ciò che ci fa più paura, accogliere il bisogno di confronto rompendo il muro del silenzio».
«Ci sono storie – spiegano le associazioni – che vale la pena ascoltare, sussurrate all’orecchio, affidate a un palloncino nel cielo. Ci sono persone che parlano di dolore e amore, di ferite e rinascita. Ci sono persone che scendono in piazza sfidando il freddo, che si fermano incuriosite, che rimangono per fratellanza».

Il punto di ritrovo per dare il via alla passeggiata è previsto in piazza Mazzini, alle ore 17.30. L’itinerario prevede il passaggio in piazza Oberdan, via Pescheria, piazza Vittorio Emanuele II, via Roma, ponte Romano e piazza Cavour, con l’arrivo attorno alle 19 sul Lungovelino Bellagamba, dove avverrà un lancio di palloncini.

Rispondi