Solidarietà

Partita la staffetta del cuore: percorsa la prima tappa Rieti-Perugia

I volontari di AiM, Angeli In moto, sono partiti verso Perugia per la prima tappa del viaggio che farà arrivare una parrucca del progetto Alessandra direttamente tra le mani di una paziente oncologica di Milano

I volontari di AiM (Angeli In moto), guidati da Fiorenzo Francioli presidente della sezione Rieti, sono partiti tra gli applausi dei presenti verso Perugia per la prima tappa del viaggio che farà arrivare una parrucca del progetto Alessandra direttamente tra le mani di una paziente oncologica di Milano.

Arrivata da Roma la presidente nazionale di AiM, Maria Sara Feliciangeli che dopo aver visitato la struttura di accoglienza unica nel suo genere e salutato con emozione i motociclisti pronti per questa avventura solidale, ha detto: «Con l’ALCLI è solo l’inizio di un bellissimo sodalizio».

«Con chi persegue un volontariato è puro, si creano solo delle belle sinergie che possono veramente fare del bene» – ha detto Santina Proietti, presidente dell’ALCLI.

«Una parrucca potevamo spedirla in un anonimo pacchetto postale alla paziente milanese, ma farla arrivare con tutte le firme di chi ha partecipato alla staffetta, con tutto l’impegno dei volontari, significa non solo aver donato una parrucca ma aver donato uno scrigno di affetto», ha sottolineato il vice presidente Emilio Garofani.

«Quattro ruote muovono il corpo, le due ruote muovono l’anima: questo è il motto dei motociclisti citato dal Presidente di Aim sezione di Rieti, Fiorenzo Francioli che con grande energia e motivazione ha caricato sulla sua moto la parrucca del Progetto Alessandra, consegnatagli ufficialmente dai genitori di Alessandra e dal marito Marco Rosati che ha raccolto anni fa, insieme all’ALCLI, il sogno di sua moglie. E oggi il desiderio di Alessandra percorre tutta Italia».

Rispondi