Chiesa di Rieti

Parrocchie in rete a Rieti per la Festa della Pace di Azione Cattolica

Pur senza potersi ritrovare fisicamente tutti insieme per la classica “festa della pace” dell’ACR a livello diocesano, sabato pomeriggio si è svolto un momento in collegamento fra tre parrocchie

Impossibile, data la perdurante situazione, svolgere il cammino “regolare” per i gruppi di Azione Cattolica, ma qualcosa si cerca di fare ugualmente. Con i più piccoli, a ridosso del “mese della pace”, che nell’itinerario associativo caratterizza l’attività di gennaio, si è voluto vivere un momento in comune. Pur senza potersi ritrovare fisicamente tutti insieme per la classica “festa della pace” dell’ACR a livello diocesano, sabato pomeriggio si è svolto un momento in collegamento fra tre parrocchie.

A Vazia, a Villa Reatina, a Regina Pacis gli acierrini erano radunati nelle rispettive chiese parrocchiali, ma in collegamento audio-video reciproco. L’assistente diocesano don Roberto a guidare la preghiera dalla parrocchia di Vazia, tutti gli altri si univano nell’ascolto, nel canto, nella recita comune del Padre nostro.

“La pace fa notizia”, il titolo dell’incontro, che riassumeva l’impegno di diffondere la pace attraverso la viva solidarietà. L’indicazione, quest’anno, era di sostenere in ciascuna diocesi una realtà locale impegnata nell’aiuto al prossimo. E a Rieti la scelta è caduta sull’Alcli. A favore della benemerita associazione impegnata nel sostegno ai malati oncologici e alle loro famiglie, si sono raccolte offerte e si è mostrata la vicinanza da parte dei gruppi ACR. E “in diretta”, alla fine della preghiera, è intervenuta anche la presidente dell’Acli Santina Proietti per esprimere la gratitudine verso i ragazzi e le famiglie.

Rispondi