Papa: il primo santo nella Chiesa è stato un carcerato

“Nessuno di noi ha il diritto di non dimenticare uno sbaglio a una persona che ha pagato e che ha chiesto perdono alla società”. Nella sua lunga visita a Napoli, Papa Francesco ha trovato il tempo anche di incontrare i detenuti, pranzando con loro nel carcere di Poggioreale. Un momento fatto di semplicità e familiarità, di canti e di risate, di parole capaci di dare speranza. Ai rappresentanti presenti della Casa Circondariale, il Pontefice ha chiesto di non perdere la fiducia nel futuro, ricordando che andare avanti, rialzarsi dopo una caduta, è difficile, ma non impossibile.

Rispondi