Papa Francesco a Santa Marta, “è doloroso quando il matrimonio non fa notizia”

Non si può ridurre la vita cristiana a un “si può e non si può”. Lo ha detto il Papa, nell’omelia della messa celebrata oggi a Santa Marta e alla quale hanno partecipato, tra gli altri, sette coppie al 50° e 25° di nozze

“Noi non dobbiamo soffermarci, come questi dottori, su un ‘si può’, o ‘non si può’ dividere un matrimonio”, le parole di Francesco: “Questo è… alle volte c’è la disgrazia che non funziona ed è meglio separarsi per evitare una guerra mondiale, ma questa è una disgrazia. Andiamo a vedere il positivo”. Poi il Papa – riferisce Vatican News – ha raccontato di quando ha incontrato una coppia che festeggiava i 60 anni di matrimonio e alla sua domanda: “Siete felici?”, i due si sono guardati e i loro occhi si sono bagnati di lacrime per la commozione e gli hanno risposto: “Siamo innamorati!”. “È vero che ci sono delle difficoltà, ci sono dei problemi con i figli o nella stessa coppia, discussioni, litigi”, ha riconosciuto Francesco: “Ma l’importante è che la carne rimanga una e si superano, si superano, si superano. E questo è non solo un sacramento per loro, ma anche per la Chiesa, come fosse un sacramento che attira l’attenzione: ‘Ma, guardate che l’amore è possibile!’. E l’amore è capace di fare vivere innamorati tutta una vita: nella gioia e nel dolore, con il problema dei figli e il problema loro … ma andare sempre avanti. Nella salute e nella malattia, ma andare sempre avanti. Questa è la bellezza”. “Il matrimonio è una predica silenziosa a tutti gli altri, una predica di tutti i giorni”, ha affermato il Papa, secondo il quale “è doloroso quando questo non è notizia: i giornali, i telegiornali non prendono come notizia, questo. Ma, questa coppia, tanti anni insieme … non è notizia. Sì, notizia è lo scandalo, il divorzio, o questi che si separano – a volte si devono separare, come ho detto, per evitare un male maggiore … Ma l’immagine di Dio non è notizia. E questa è la bellezza del matrimonio. Sono a immagine e somiglianza di Dio. E questa è la notizia nostra, la notizia cristiana”. Quanto alla virtù più necessaria per una coppia, Francesco non ha dubbi: la pazienza, “sia dell’uomo sia della donna”.

Nella Messa di oggi a Santa Marta, Francesco ha inoltre invocato il dono delle lacrime per i mali dell’umanità e della Chiesa. Hanno accompagnato dal Papa la reliquia della Madonna delle Lacrime don Roberto Russo, rettore del Santuario della Madonna di Siracusa, don Massimo Di Natale, economo dello stesso santuario, e don Antonio Raimondo Fois, parroco di Santa Maria delle Grazie al Trionfale.

Rispondi