Le parole del Papa

Papa Francesco: «Insensato atto di brutalità» l’attentato in Iraq

In un telegramma a firma del Segretario di Stato, il Pontefice "profondamente rattristato" assicura la preghiera per le vittime dell'attentato nel centro di Baghdad e auspica che prosegua l'impegno per il superamento della violenza

“Sua Santità Papa Francesco è stato profondamente rattristato nell’apprendere dell’attentato di questa mattina in piazza Tayaran a Baghdad”. Lo scrive il Segretario di Stato, cardinale Pietro Parolin che firma a nome del Papa il telegramma indirizzato al presidente della Repubblica di Iraq, Barham Salih. “Nel deplorare questo insensato atto di brutalità” prosegue il testo, il Papa “prega per le vittime decedute e le loro famiglie, per i feriti e per il personale di emergenza presente. Confidando che tutti continuino a lavorare per superare la violenza con fraternità, solidarietà e pace, Papa Francesco – conclude il cardinale Parolin – invoca sulla nazione e sul suo popolo iracheno la benedizione di Dio onnipotente”.

Cardinale Sako: un messaggio di morte

Il duplice attentato suicida di ieri mattina a Baghdad, rivendicaato nella notte dall’Is, ha causato la morte di oltre 30 persone e un’ottantina di feriti, diversi in gravi condizioni. “Hanno voluto mandare un messaggio di morte, che forse ha a che fare con il ritiro dei soldati Usa dal Paese, o con il progetto elettorale”. Così il Patriarca caldeo Louis Raphael Sako all’Agenzia Fides. Due i kamikaze che si sono fatti esplodere in un mercato di vestiti usati, un luogo molto frequentato specialmente durante la mattinata. La doppia esplosione, poi le urla di terrore ed il suono delle ambulanze. L’attentato è avvenuto poco distante da piazza Tahrir, scenario , nel recente passato, delle proteste antigovernative contro il carovita e la corruzione. In Iraq non si vedeva nulla di simile da almeno un anno e mezzo: l’ultimo attentato suicida nella capitale era avvenuto nel giugno del 2019, in una moschea sciita. In quell’occasione il bilancio in termini di vite fu meno grave: 7 i morti, una ventina i feriti.

da Vatican News

Rispondi