Papa: chi non dialoga vuol far tacere gli altri

Quando una persona si chiude all’ascolto e al dialogo, il suo cuore si indurisce e perde la capacità di cogliere i segni del Padre Celeste, di “aprirsi alla voce di Dio”. E’ il monito pronunciato da Papa Francesco durante la messa celebrata nella cappella della Casa Santa Marta. Partendo dalle letture del giorno, il Pontefice ha chiarito che obbedire vuol dire avere “il coraggio di cambiare strada“, quando il Signore ce lo chiede, vuol dire aprirsi alle novità di Dio e non chiudersi nella testardaggine, come i sacerdoti che ordinarono ai discepoli di Gesù di non predicare più il Vangelo al popolo.

Rispondi