Padre Jacques Hamel: Kto (tv cattolica francese), programmazione speciale per il primo anniversario dell’uccisione

Un anno dopo la morte di p. Jacques Hamel, la televisione cattolica francese Kto dedicherà una programmazione speciale per ricordare questo sacerdote morto il 26 luglio 2016 mentre celebrava la messa, per mano di due jihadisti che fecero irruzione nella chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray.

La televisione ha in programma una serie di “incontri eccezionali”, a partire dalla serata di domenica 23 luglio: sarà la sorella di p. Jacques, Roseline Hamel, a raccontare “come lei e la famiglia hanno vissuto quelle ore tragiche” e a regalare qualche ricordo dell’“infanzia difficile, della vocazione e la maturità di un sacerdote completamente donato al suo ministero”.

Lunedì 24 ci saranno le testimonianze di Hubert Wulfranc, già sindaco di Saint Etienne-du-Rouvray, e di p. Auguste Moanda, il parroco con cui p. Jacques ha vissuto negli ultimi anni. Martedì sarà la volta del vescovo di Rouen, mons. Dominique Lebrun: nel giorno dell’attentato era già a Cracovia con i giovani per la Gmg. Egli racconterà “come ha trovato la forza” per affrontare quel momento e “le parole per i fedeli della Normandia e di tutta la Francia, fino al cuore dell’Eliseo”, poi i mesi successivi, segnati dall’apertura del processo di beatificazione.

Mercoledì 26 luglio infine parleranno il postulatore della causa di beatificazione, p. Paul Vigouroux, e Mohammed Karabila, presidente del Consiglio regionale del culto musulmano nell’Alta Normandia. Alle 9 di mercoledì, si potrà seguire anche in streaming la diretta televisiva della messa celebrata dal vescovo Lebrun nella chiesa e nell’ora in cui p. Hamel fu ucciso.

Una serie di reportage girati nella città e nella diocesi di p. Jacques saranno trasmessi durante la giornata. E ancora, la sera del 27 luglio su Kto il racconto per immagini e testimonianze, delle celebrazioni per l’anniversario.

Rispondi