Paccheri allo scoglio

Un piatto raffinato preparato a base di frutti di mare. I paccheri sono un formato di pasta tipico della Campania, chiamati anche schiaffoni per via della loro consistenza. Una ricetta molto semplice che può cambiare in base al tipo di consistenza che si vuole dare al sugo.

Ingredienti per 4 persone

  • 350 gr. di paccheri
  • 250 gr. di cozze
  • 250 gr. di vongole
  • 200 gr. di gamberi
  • 200 gr. di calamari
  • 300 g di pomodorini
  • 1 bicchierino d’olio extravergine d’oliva
  • 1 bicchierino di vino bianco
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 rametti di prezzemolo tritato
  • sale
  • pepe

Procedimento

Lavare e pulire le vongole e le cozze, poi farle aprire sul fuoco in due tegami diversi coperti con coperchio, dopo circa 7- 8 minuti, e filtrare il liquido di cottura. Pulire il calamaro e tagliarlo a rondelle. Lavare e pulire i gamberi, che possono essere utilizzati sia interi che sgusciati. Imbiondire gli spicchi d’aglio in un tegame con l’olio, aggiungere i calamari e farli rosolare, sfumarli con un goccio di vino bianco, unire i pomodorini tagliati a pezzetti e lasciarli cuocere brevemente, aggiungere quindi circa la metà del liquido di cottura dei molluschi. Regolare di sale e pepe e lasciar cuocere per circa 20 minuti, a quasi fine della cottura unire i gamberi, le cozze e le vongole. Lessare i paccheri e scolarli al dente, metterli nel condimento allo scoglio e farli amalgamare aggiungendo del prezzemolo tritato.Regolare la consistenza del sugo, aggiungendo un mestolino del liquido di cottura dei molluschi. Disporre i paccheri allo scoglio nei piatti e portare a tavola.

Rispondi