Basket

Ottavo sigillo stagionale per la Sebastiani. Righetti: «Abbiamo dimostrato maturità»

La Sebastiani ottiene l’ottava vittoria consecutiva della stagione, sbancando anche il PalaSport Errico di Pozzuoli, dove batte a domicilio la Virtus Bava Pozzuoli col punteggio di 62-87

La Sebastiani ottiene l’ottava vittoria consecutiva della stagione, sbancando anche il PalaSport Errico di Pozzuoli, dove batte a domicilio la Virtus Bava Pozzuoli col punteggio di 62-87 al termine di una gara iniziata subito forte e conclusa in continuo crescendo. Buonissimo l’esordio di Paolo Paci che oltre a registrare il gioco difensivo, ha messo a segno 14 punti risultando il miglior realizzatore di serata. Si torna in campo domenica 31 gennaio: al PalaSojourner (ore 18) arriverà la Meta Formia.

LA GARA

Parte fortissimo la Sebastiani e dopo neanche un minuto è già sullo 0-6, un break che galvanizza ulteriormente la squadra di Righetti che poi arrotonda il punteggio fino al 5-17 che porta la firma di Federico Loschi con la sua prima tripla di serata. I liberi di Mavric e il canestro di Forte consentono a Pozzuoli di rifarsi sotto, ma Drigo dall’arco è impeccabile e si arriva sul 9-20 a 2’50” dalla sirena. Mavric reagisce e da tre colpisce (12-20), ma dalla parte opposta la Sebastiani ottiene canestro e libero aggiuntivo con Ndoja che allunga nuovamente (12-23). Righetti ne approfitta per ruotare i suoi: fuori Ndoja, Di Pizzo e Loschi, dentro Provenzani, Diomede e Paci che esordisce realizzando subito un canestro da sotto (12-27) che segna pure il massimo vantaggio della prima frazione (+15). I liberi, in rapida sequenza, di Mavric e Balic servono a Pozzuoli per restare dentro la partita, ma il tempo si chiude sul 16-29 con percentuali altissime (75% da 3, 100% dai liberi e 8/11 da 2).

Si torna in campo e Provenzani va subito a canestro (16-31), subisce anche fallo, ma il libero aggiuntivo non va a segno. Dalla parte opposta invece, la riscossa di Pozzuoli prova a suonarla Caresta con un tiro aperto da tre che lima qualcosa (19-31), ma la Sebastiani controlla e con Paci sotto canestro trova altri 2 punti (19-33). Sebastiani in completo controllo, Righetti ruota i suoi, Paci trova altri punti, stesso dicasi per Ndoja e a 5′ dal riposo lungo è di 23-37. Cifra tonda con la tripla di Diomede (23-40) che induce coach Mariani a chiedere il minuto di sospensione per provare a riorganizzare le idee. Mavric indovina la seconda tripla di serata (100% della realizzazione) e mantiene Pozzuoli in carreggiata, Kushchev da sotto fa il resto e a 2’18” è 28-40. La Sebastiani non resta a guardare e grazie alle triple finali di Diomede e Traini, chiude sul 28-50.

Si torna in campo e la Sebastiani piazza subito un parziale di 0-5 che dilata ulteriormente il vantaggio su Pozzuoli (28-55). Ndoja sale in cattedra e dopo la tripla iniziale, ne mette un altro da sotto e a 6’01” dalla fine del terzo quarto, il punteggio si fa abissale, coi reatini che doppiano i padroni di casa (30-61). E’ un continuo crescendo degli uomini di Righetti che dilagano nel gioco, migliorano la fase difensiva e diventano implacabili nelle realizzazioni, tant’è che ben presto in tre vanno in doppia cifra: Ndoja (12), Di Pizzo (11) e Drigo (10). Ci si mette pure Provenzani che va a segno dalla lunga distanza e il 33-68 è servito. Si chiude sul 38-75 concedendo solo 10 punti agli avversari in un quarto.

Nell’ultima frazione la Sebastiani riduce le marce, abbassa leggermente la guardia, Pozzuoli ne approfitta per rendere meno pesante il passivo finale e Righetti, dal canto suo, concede 2′ ai tre baby Kader, Sornoza e Toffoli. Finisce 62-87.

BORDOCAMPO

“Volevamo fare una gara importante, aggressiva, sia fisicamente che mentalmente, senza cali, continuando il nostro percorso di crescita e di affiatamento del gruppo: ci siamo riusciti. L’intento era quello di ragionare da squadra matura, senza troppi troppi ‘up and down’ durante i 40′ come ci è potuto capitare in passato. Siamo stati bravi a giocare col piglio giusto e mantenere la regolarità del rendimento. Paci? Di solito parlo del gruppo e non dei singoli, però lui pur essendo arrivato in ritardo ed essendo un po’ indietro di preparazione, ha giocato una buonissima gara e la squadra ha fatto di tutto per agevolarne l’inserimento. Il resto lo ha fatto lui con la sua esperienza. Abbiamo dimostrato assolutamente maturità, perché dopo il successo contro Salerno potevamo rischiare una lieve flessione”. Queste le parole di coach Alex Righetti al termine della gara.

Il tabellino:

VIRTUS BAVA POZZUOLI-REAL SEBASTIANI RIETI 62-87 (parziali: 16-29; 12-21; 10-25; 24-12)

VIRTUS BAVA POZZUOLI: Mavric 23, Bordi 2, Caresta 3, Balic 8, Kushchev 2, Lurini 11, Savoldelli n.e., Testa n.e., Birra 6, Forte 3, Mehmedoviq 4, Spinelli n.e.. All.: Gentile.

REAL SEBASTIANI RIETI: Di Pizzo 11, Traini 5, Ndoja 12, Drigo 10, Loschi 13, Provenzani 9, Cena 5, Paci 14, Diomede 8, Kader, Toffoli, Sornoza. All.: Righetti.

ARBITRI: Denny di Brindisi e Schena di Castellana Grotte.

Rispondi