Azienda Sanitaria Locale

Ospedale de Lellis, si sospendono le attività non urgenti

La Direzione Asl di Rieti, visto l’aumento esponenziale della curva epidemica, al fine di di tutelare la salute di tutti i cittadini e prevenire la trasmissione del virus tra gli operatori sanitari, ha predisposto la riduzione o la sospensione di alcuni servizi presso l'ospedale di Rieti

La Direzione Aziendale della Asl di Rieti e l’Unità di crisi Covid-19 aziendale, visto l’aumento esponenziale della curva epidemica, al fine di contenere il contagio, di tutelare la salute di tutti i cittadini e prevenire la trasmissione del virus tra gli operatori sanitari, stanno predisponendo, seguendo le direttive regionali, la riduzione e/o sospensione di alcuni servizi e attività, presso l’ospedale de’ Lellis di Rieti.

La riorganizzazione prevede una riduzione fino alla sospensione delle attività di elezione concernenti i ricoveri e le attività ambulatoriali per pazienti che non devono effettuare prestazioni urgenti. Saranno garantiti i servizi e le attività dedicati ai pazienti fragili e con cronicità: Oncologici, Trapiantati, Dializzati, affetti da SLA, Neuropatie, soggetti in terapia TAO (terapia anticoagulante orale).

Tutte le visite specialistiche, nonché gli esami diagnostici di priorità non urgente (Breve e se previsto Differibile e Programmata) saranno erogabili a livello territoriale, mentre verranno riattivati e potenziati i controlli in Teleconsulto a cominciare dalle attività del Dipartimento di Salute Mentale, del Materno Infantile e della Riabilitazione, con Teleriabilitazione per paziente con cronicità.

Nel caso in cui nei prossimi giorni la curva epidemica non dovesse modificare il suo andamento, la Direzione Aziendale della Asl di Rieti e l’Unità di Crisi Covid-19 aziendale, emaneranno ulteriori disposizioni.

Rispondi