Giornata Mondiale del Rifugiato

On-line il momento di preghiera interreligiosa per la Giornata Mondiale del Rifugiato

Il tradizionale appuntamento del 20 giugno, da qualche anno svolto in piazza San Francesco a Rieti, verrà vissuto attraverso lo strumento del video. La premiere su YouTube alle ore 16

Il 20 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Rifugiato, appuntamento annuale voluto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. L’iniziativa ha come obiettivo la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla condizione di milioni di rifugiati e richiedenti asilo che, costretti a fuggire da guerre e violenze, lasciano i propri affetti, la propria casa e tutto ciò che un tempo era parte della loro vita. Soprattutto, l’evento invita a non dimenticare mai che dietro ogni rifugiato c’è una storia che merita di essere ascoltata. Storie di sofferenze, di umiliazioni, ma anche di chi è riuscito a ricostruire il proprio futuro, portando il proprio contributo alla società che lo ha accolto.

Da qualche anno a Rieti si celebra questo appuntamento con un incontro pubblico di preghiera interreligioso e interculturale in piazza San Francesco. Quest’anno, vista la situazione di emergenza dovuta dal Covid-19 e le restrizioni ancora necessarie, si è ritenuto opportuno non dare vita all’incontro in modo fisico, ma senza rinunciare a un segno di vicinanza.

Grazie all’iniziativa della Caritas diocesana si è pensato di condividere un momento di preghiera con i rifugiati e le rifugiate ospiti del progetto di accoglienza Siproimi e i rappresentanti delle comunità religiose presenti nel territorio. Il tutto si svolgerà avverrà attraverso il video: ognuno manderà il proprio messaggio di pace nella speranza che l’accoglienza diventi un diritto per tutti gli uomini, le donne e i bambini che sono si vedono costretti a lasciare la propria casa.

Il progetto Siproimi del Comune di Rieti, gestito dalla Caritas, ospita 32 rifugiati, uomini e donne provenienti da Afghanistan, Pakistan, Nigeria, Eritrea, Mali e Gambia. Sono tutti giovanissimi con la voglia di ricominciare una vita in autonomia, ed è per questo che il progetto prevede dei percorsi individuali di inserimento sociale e lavorativo.

La première del video sarà visibile su YouTube a partire dalle ore 16 del 20 giugno presso questo link: https://youtu.be/6vhc77h3K74

Rispondi