Npc Rieti-Virtus Fondi 108-74

La Prometeo Estra Rieti regola la Virtus Fondi nell’ultima gara della regular season del girone C del campionato di serie B.

Una partita che ai fini della classifica aveva ben poco da dire per Fondi che arrivava all’impegno di Rieti salva matematicamente. Per Rieti, invece, il match ha acquistato un valore di importanza capitale vista la contemporanea sconfitta di Montegranaro sul parquet dell’Eurobasket. La vittoria su Fondi, infatti, significa secondo posto per gli uomini di coach Nunzi i quali, domenica prossima a Rieti, affronteranno in gara 1 dei quarti di finale dei Play Off la Luiss. Una vittoria, dunque, dal peso specifico assoluto per Rieti che ribalta l’eventuale fattore campo nell’ipotetica semifinale con Montegranaro.

Prima della partita le note dell’inno di Mameli e, poi, la palla a due ed il +6 per Fondi con le bombe di Pietrosanto e Jovancic.

Per Rieti risponde Iannone con 2 punti su assist di Rosignoli.

Il gioco da 3 punti di Spizzichini e, poi, il canestro di Benedusi fissa il punteggio sul 7-7 dopo 3 minuti.

Il parziale di 11-1 per Rieti costringe al time out Fondi ma, al rientro in campo, non cambia l’inerzia della gara con Rieti che prende il largo e chiude il primo quarto sul 31-16 (12 sono di Benedusi e 11 di Spizzichini).

Nel secondo quarto Rieti continua a martellare dall’arco la difesa di Fondi che risponde come può. Per coach Nunzi la possibilità di ampie rotazioni e di provare schemi in attacco e in difesa. Le difese, tuttavia, sono abbastanza lente per un punteggio di 61-36 per i padroni di casa prima dell’intervallo lungo.

Nel terzo quarto si comincia con una schiacciata di Rosignoli in campo aperto dopo la palla rubata a centrocampo. Continui capovolgimenti di fronte e giocate ad effetto da parte di Rieti che ormai saldamente in controllo della partita aspetta solo le notizie che arrivano da Roma (dove si gioca Eurobasket-Montegranaro) e da Palestrina.

Nell’ultimo quarto un libero di Giampaoli dopo il tecnico fischiato alla panchina di Fondi e 2 punti di D’Arrigo permettono a tutti i giocatori di iscriversi a referto.

Con il pubblico del Palasojourner in piedi ad applaudire tocca a capitan Granato far superare quota 100 a Rieti. La partita termina con un perentorio 108-74.

Domenica prossima, sempre al Palasojourner gara 1 dei quarti di finale dei play off.

Npc Rieti-Virtus Fondi 108-74

Parziali (31-16; 30-20; 20-17; 27-21)-Progressivo (31-16; 61-36; 81-53; 108-74)

Tabellini. Npc Rieti: Giampaoli 1, Iannone 16, Stanic 5, Benedusi 14, Granato 14, Feliciangeli 7, Ponziani 11, D’Arrigo 2, Spizzichini 23, Rosignoli 15. All. L.Nunzi, Ass. P.Matteucci, A.Rossi

Virtus Bk Fondi: Mihalic 3, Pietrosanto 6, Testa 2, Centra 2, Fontana 7, Lilliu 18, Petrosino 8, Mattei 2, Jovancic 15, Di Marzo 11. All. Kalaja, Ass. L.Bonelli, L.Mascarin

“L’obiettivo di oggi – commenta a fine gara coach Luciano Nunzi – era quello di approcciare alla partita in maniera diversa da domenica scorsa. E’ stata poi l’occasione di provare alcune cose in partita piuttosto che in allenamento e finché l’avversario ha tenuto abbiamo potuto farlo. Per questo motivo abbiamo giocato con la squadra che affronterà i Play Off e non abbiamo messo dentro i giovani Colantoni e Auletta, a cui comunque va il mio ringraziamento per l’impegno e l’intensità che mettono in allenamento, permettendoci di svolgere allenamenti di qualità. Il loro contributo in settimana è fondamentale per la resa della squadra la domenica.

Sono contento del nostro secondo posto. Contento di quello che abbiamo fatto. Mi dispiace che in un campionato in cui con 4 sconfitte non solo non sei avanti, ma rischi di arrivare terzo, ci portiamo dietro il fardello della sconfitta casalinga nella prima giornata contro Senigallia. Le altre tre sconfitte ci potevano anche stare, anche se quella contro Eurobasket brucia ancora, ma la prima giornata ha compromesso la nostra attuale posizione.

C’è un equilibrio sottilissimo tra le prime cinque di classifica, ognuna di queste formazioni può, per un motivo o per un altro, aspirare alla finale, e qualunque imprevisto può far spostare l’ago da una parte piuttosto che dall’altra.

La nostra bravura starà nel concentrarci partita per partita perché da ora in poi si gioca senza ritorno, non è possibile sbagliare. Bisogna essere molto attenti. Per una squadra come la nostra che soffre di alti e bassi, i play off sono lo stimolo giusto per essere sempre pronti mentalmente.

La Luiss è un avversario scorbutico, difficile da affrontare. La squadra romana ha dimostrato di essere tra le migliori. I luissini hanno fatto un grande campionato, hanno messo in vetrina giovani interessanti, hanno un pacchetto lunghi di tutto rispetto, giocatori di categoria ed un allenatore molto capace.

Il secondo posto ci consente di avere più partite in casa. Ed il fattore Palasojourner è un fattore importante, se come lo scorso anno il pubblico tornerà a partecipare e a sostenerci generosamente, riempiendo gli spalti.

Quest’anno in realtà non ci siamo mai sentiti fuori casa, neanche in trasferta, grazie ai numerosi tifosi che ci hanno sempre seguiti e supportati e che desidero ringraziare di cuore”.

Foto Massimo Renzi.

Rispondi