Non possiamo solo proporre la preghiera

Noi non possiamo solo proporre la preghiera come soluzione al dramma degli interventi armati; anzitutto abbiamo da sottolineare le esperienze passate, quelle del secolo scorso. Le grandi guerre del ‘900 non sembrano averci insegnato che la guerra non risolve i problemi ma li rimanda nella migliore delle ipotesi, e li aggrava nella maggior parte dei casi. Che le prime vittime sono sempre gli innocenti e gli ignari. Che vi sono spesso interessi, economici, politici, militari, strategici, che superano o si nascondono dietro alle motivazioni espresse ed evidenti.

Rispondi