No al referendum costituzionale: il M5S si mobilita

Partiti nel fine settimana a Rieti, in Piazza Cavour, oltre che a Rocca Sinibalda, Castel di Tora, Colle di Tora e Pescorocchiano, i Gazebo informativi del Movimento 5 Stelle sul tema del «“No” al Referendum», promossi dai meetup Sabina in Movimento 5 Stelle, I Grillari, “Amici di Beppe Grillo”, Valle del Turano in Movimento e Cicolano in Movimento.

«Un’occasione per incontrarsi e confrontarsi sulla riforma costituzionale e sul prossimo referendum del 4 dicembre che verrà ripetuta ogni sabato fino al silenzio elettorale e durante la quale sono state ribadite le principali ragioni che vedono il Movimento 5 Stelle impegnato nel difendere la Costituzione» spiegano gli attivisti.

«Tra le argomentazioni a favore del “No” il fatto che i nuovi regionalsenatori e sindaci senatori verranno, se vincerà il “Sì”, nominati dai partiti e non saranno più eletti dai cittadini, godendo inoltre dell’immunità; il fatto che ci vorranno non più le attuali 50mila ma ben 150mila firme dei cittadini per presentare una proposta di legge popolare, con un Parlamento, quindi, sempre più lontano dai nostri bisogni; l’introduzione di più di 10 nuovi percorsi di approvazione di una legge, con conflitti e rimpalli Camera-Senato che potranno andare avanti per mesi».

Rispondi