Nella Cattedrale di Tirana il presepio realizzato dagli Artigiani di Greccio

Nella Cattedrale di San Paolo di Tirana, martedì 8 dicembre il Vescovo Mons. George Frendo davanti ad un numeroso pubblico ha benedetto il Presepio realizzato dagli Artigiani del Presepio di Greccio, nell’ambito delle iniziative culturali internazionali promosse dal LC Micigliano Terminillo e dal LC Tirana Host.

Nello sfondo gli Artigiani del Presepio di Greccio hanno inserito il Minareto della Moschea, simbolo della convivenza pacifica delle religioni in Albania.

All’inaugurazione del Presepio erano presenti rappresentanti dell’Ambasciata d’Italia, dell’Ambasciata di Francia, personalità albanesi ed iscritti dei due Lions Clubs oltre a tanti fedeli che hanno ammirato ed apprezzato l’opera artistica.

Alla cerimonia di inaugurazione era presente una delegazione del Lions Club Micigliano Terminillo guidata da Gianni Turina composta da Gabriella Raccosta e dal tesoriere del Club Fabio Brocchi che hanno successivamente partecipato con alcuni ospiti alla serata del Lions Club Tirana Host portando il saluto del territorio reatino.

La comunità cattolica presente in Albania aveva da tempo espresso, attraverso il vescovo George Frendo e l’Arcivesvovo Rrok Kola Mirdita, il desiderio di avere un presepio proveniente da Greccio da collocare nella cattedrale di Tirana in occasione delle prossime festività natalizie.

Il prof. Gianni Turina, trovato l’immediato consenso del presidente Mauro Gennaro e dell’intero direttivo, aveva attivato il collegamento con il presidente del Lions Club Tirana Host Luigi Nidito che ha promosso e sostenuto l’iniziativa.

Gli artigiani del Presepio rappresentati dal maestro Manfredo Proietti e dal direttore del Museo dei Presepi Padre Francesco Rossi hanno confezionato un bellissimo presepio i cui componenti sono stati spediti a Tirana e montati dal 16 al 20 novembre direttamente dagli autori accompagnati ospiti del vescovo di Tirana e del locale Lions Club.

Il lavoro di montaggio è stato oggetto di continue visite da parte di personalità di Tirana che hanno manifestato apprezzamento per il significato religioso e culturale dell’iniziativa.

Questa iniziativa che si aggiunge ad altre già intraprese dal neonato Lions Club Micigliano Terminillo costituisce la premessa per costruire un rapporto culturale con un paese in forte sviluppo desideroso di collocarsi nell’ambito della Comunità Europea con la presenza già di numerosi italiani che stanno fornendo un significativo contributo alla crescita culturale ed economica dell’Albania.

Rispondi