Musica nella Valle del Primo Presepe: a San Rufo il concerto del Coro “Le Voci”

È tra gli eventi collaterali della Valle del Primo Presepe il concerto del Coro “Le Voci”, che avrà luogo nella chiesa di San Rufo il prossimo 5 gennaio alle ore 18,30.

Il gruppo si è formato nel 2014 per iniziativa del Maestro Alessandro Nisio con l’idea di dar finalmente vita a una formazione cameristica composta da persone scelte prioritariamente sulla base di imprescindibili peculiarità umane, prima ancora che tecniche, quali serietà, entusiasmo, passione per il canto e la musica, umiltà, disponibilità al lavoro e allo studio.

L’idea di fondo è quella di creare una “comunità vocale” motivata ad intraprendere un percorso di crescita tecnico, musicale, personale e collettivo, che si concentrasse piuttosto sul costante e graduale lavoro di costruzione quotidiano, nella profonda convinzione che il viaggiare sia assai più rilevante e formativo del raggiungere.

Il gruppo è una sorta di “cantiere” perennemente aperto e in cammino i cui propositi si possono esprimere sinteticamente nel «cercare di fare musica sempre migliore attraverso lo sviluppo delle proprie capacità vocali e, in virtù di ciò, stare bene insieme».

Attualmente il gruppo si compone di circa 15 elementi e fa dello studio e dell’esecuzione del grande patrimonio polifonico sacro il perno centrale della propria attività. Parallelamente, tuttavia, non esclude la pratica e la sperimentazione di altre forme di espressione del variegato mondo della vocalità corale, purché di qualità, tanto da estendere il proprio interesse anche al repertorio antologico, quindi senza porsi limiti in termini di epoche, stili e generi.

Nonostante la recente costituzione, l’ensemble vocale “Le Voci” vanta già un consistente numero di concerti e svariate partecipazioni a manifestazioni e cerimonie di rilievo, riscuotendo ad ogni sua esibizione sempre ampi e vivi apprezzamenti.

Il direttore

Il direttore del coro è il M° Alessandro Nisio, musicista e musicologo, specializzato in paleografia e semiologia musicale e in canto gregoriano, che svolge da quasi quarant’anni incessante attività concertistica e teatrale nelle molteplici vesti di direttore, pianista, compositore, cantante, attore, operatore dello spettacolo, arrangiatore di colonne sonore, regista, consulente musicale.

Da sempre attivamente impegnato anche nel settore didattico, musicologico e della direzione artistica, ha al suo attivo una lunga serie di pubblicazioni e partecipazioni come relatore e docente a corsi, seminari, conferenze.

Rispondi