Musica

“Mujeres: Pasiones y Milagros al Sur” Project alla 44° stagione concertistica dell’Aquila

Dopo il debutto presso il Cantalice ARTeM Festival, il progetto della cantante umbra Lucia Casagrande Raffi, dal titolo "Mujeres: Pasiones y Milagros al Sur", continuerà presso la 44° stagione concertistica aquilana.

Dopo il debutto presso il Cantalice ARTeM Festival, il progetto della cantante umbra Lucia Casagrande Raffi, dal titolo “Mujeres: Pasiones y Milagros al Sur”, continuerà presso la 44° stagione concertistica aquilana.

Il soprano eugubino, che pur avendo una formazione classica, ci aveva già abituato a progetti trasversali di matrice colta tra Opera e Musica Contemporanea, riconferma la sua ecletticità e il suo gusto raffinato.

Partendo dalle espressioni musicali della tradizione del Sud America, prodotto di un crocevia culturale che oscilla tra il magico e l’imprevedibile, pluralità di idee, di gruppi etnici e persino abitanti stranieri che hanno fatto parte della popolazione in tempi diversi e plasmato un’identità musicale senza eguali, “Mujeres”, è un omaggio alla creatura magica della donna, dove la musica diviene linguaggio per celebrare diversità culturali. Dalla musica popolare antica e barocca, ci si trova immersi in una sintesi di tradizione ranchera con particolare riferimento al Messico fino a sfiorare il genere cantautorale. Non mancano all’interno del progetto brani della tradizione folklorica cubana, venezuelana, panamense, argentina e spagnola.

La voce diviene protagonista di un mezcalito di stili vocali apparentemente lontani tra loro, ma che danno ai brani una luce, un colore, una sensibilità peculiare, grazie all’uso di vari registri vocali, di dinamiche e gamme sonore brunite nella fascia centrale e vibranti nella fascia acuta; molte canzoni sono legate alla sensualità latina piena di colore e calore, altre raccontano storie e si allacciano in parte alla pratica degli ex voto come: La Llorona, La Sandunga, La Martiniana, La Bruja.

Ad impreziosire i brani alcune letture della cantante-attrice M° Maria Rosaria De Rossi.
Nella realizzazione del progetto, risulta fondamentale l’apporto musicale e la presenza del quintetto di strumenti (pianoforte, chitarra, percussioni, violino, contrabbasso); i brani sono arrangiati dal pianista e compositore reatino Paolo Paniconi.

Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise, questa la miscellanea del sestetto musicale con il il M° Graziano Brufani al Contrabbasso, il M° Federico Micheli al Violino, il M° Cristoforo Pasquale alle percussioni, docente di Percussioni presso il Conservatorio di Campobasso e tre le presenze dal Liceo Musicale di Rieti: il M° Paolo Paniconi, docente di Pianoforte, il M° Maristella Focaroli, docente di Chitarra e il M° Lucia Casagrande Raffi, docente di Canto.

Appuntamento dunque il 10 novembre alle ore 18:00, presso il Ridotto del Teatro Comunale, ricordando che il progetto al suo debutto nella passata stagione estiva a Cantalice (RI), ha già avuto recensioni molto positive e pubblico numeroso.

Rispondi