Sport

Memorial Pentassuglia, il torneo delle mille emozioni

Due incontri di alto livello dove la Zeus Energy Group Rieti ha dimostrato di essere all’altezza delle “Grandi”, la consegna della copia di Coppa Korac alla famiglia di Elio Pentassuglia e il ritorno a Brindisi di Roberto Feliciangeli dopo 10 anni.

Due incontri di alto livello dove la Zeus Energy Group Rieti ha dimostrato di essere all’altezza delle “Grandi”, la consegna della copia di Coppa Korac alla famiglia di Elio Pentassuglia e il ritorno a Brindisi di Roberto Feliciangeli dopo 10 anni. Questo il riassunto della due giorni che si è conclusa oggi per il Memorial Pentassuglia.

La Zeus ha sfidato nella prima giornata la blasonata Happy Casa Brindisi in un incontro molto duro che ha visto i padroni di casa vincere con solo 8 punti di scarto, mentre oggi i reatini hanno sfidato la Sakarya Bsb, altra squadra di livello, la vittoria non è arrivata ma i ragazzi di coach Rossi hanno dimostrato di sapere gestire l’ incontro fino alla fine senza mollare nulla.

Per questo motivo Coach Rossi tirando le somme del torneo si ritiene soddisfatto anche se ovviamente si deve ancora lavorare molto: «Il torneo è stata una grande occasione per confrontarci con squadre di alto livello mettendo in luce diverse problematiche che aiuteranno il nostro percorso di crescita. Complessivamente siamo soddisfatti soprattutto per la buona tenuta difensiva e la mentalità della squadra nell’arco degli 80 minuti. Ovviamente ci sono molte cose che dobbiamo migliorare ma abbiamo avuto pochi passaggi a vuoto e questo è il dato più importante da portare a casa. Sono state due partite molto faticose e oggi abbiamo affrontato la finale ¾ posto con il peso della dura partita di ieri senza mai dare la sensazione di mollare, neanche dei momenti difficili, questo è fondamentale».

Durante l’incontro di oggi segnaliamo che il capitano Angelo Gigli è caduto durante uno scontro di gioco e le sue condizioni verranno verificate nei prossimi giorni dallo staff medico.

Oltre allo spettacolo in campo, il Memorial ha regalato anche altre emozioni. Infatti, il Presidente Giuseppe Cattani ha consegnato alla famiglia di Elio Pentassuglia, una copia della coppa Korac ed un quadro con alcune foto di Elio negli anni in cui allenava a Rieti. I riconoscimenti sono stati fatti da Carlo Nerci e Angelo Marchione della ASD “AMICI DI PEPPE GASPERINI” in collaborazione con la Npc Rieti Pallacanestro e le foto sono state fornite da Tony Giordani e da Giuliano Colarieti.

Il momento più toccante è stato quello del nostro Team Manager “Picchio” Feliciangeli che ha ricevuto un riconoscimento per il suo ritorno, dopo 10 anni, a Brindisi. L’ex-giocatore e la città di Brindisi sono legati da anni ricchi di felicità e di momenti di difficoltà, come ha descritto lo stesso Feliciangeli: «Ricevere questo riconoscimento mi ha fatto un effetto particolare. Sono legato tanto a Brindisi perché la città mi è stata vicina in tanti momenti importanti della mia vita. Tra i ricordi non posso non citare quando venne dedicata a mia madre, scomparsa da poco, la vittoria del campionato. Grazie è l’unica cosa che riesco a dire perché non ci sono parole per descrivere l’amore che ho per tutti la città di Brindisi e vedere questo amore ricambiato è un’emozione unica e indimenticabile».

RISULTATI PARTITE:
Zeus Energy Group Rieti vs Sakarya Bsb fine partita 71 – 84
Tabellini
Rieti: Williams 15; Tomasini 10; Casini 12; Toscano 5; Moretti ; Conti 7; Gigli 1; Carenza 4; Frazier 15; Bonacini 2;
Sakarya: Etou 11; Herndon 12; Sekeroglu 7; Edge 4; Mitchell 5; Eslik; Turkyilmaz 17; Salumu 7; Kircali; Douglas 8; Karahan 12; Dokuyan; Ozkan 1
Happy Casa Brindisi vs Zeus Energy Group Rieti Fine Partita 75-67
Tabellini:
Rieti: Williams 13; Tomasini 8; Toscano 8; Gigli 2 ;Frazier 23; Bonacini 7; Conti 6; Moretti; Carenza
Brindisi: Banks 12; Brown 20; Rush 6; Gaffney; Trojan 2; Lukosius 4; Zanelli 7; Moraschini 5; Clark 14; Cazzolato 2; Chappell 3; Taddeo.

Rispondi