Media vaticani: Masci (Segreteria comunicazione), “il ripensamento del sistema passa da un cambio tecnologico importante”

“Il ripensamento del sistema comunicativo della Santa Sede passa attraverso un cambio tecnologico importante perché il mondo del web, quello del broadcasting e quello dell’editoria si fondono in un’unica realtà”

Ad affermarlo è Francesco Masci, a capo della Direzione Tecnologica della Segreteria per la comunicazione (Spc) della Santa Sede, in una videointervista diffusa su www.passaggimag.it nella rubrica PuntoVa. “Abbiamo ideato una piattaforma che si chiama Backbone della Segreteria per la comunicazione”, spiega Masci, sottolineando che si tratta di “una piattaforma tecnologica multimediale, a disposizione del processo di riforma”. Finora “i media erano autoconsistenti, con la propria tecnologia sia di produzione che di diffusione”, osserva il direttore, secondo cui “il Backbone creerà un unico hub sia per la produzione dei contenuti che per la diffusione, che prevederà una multicanalità”. “A fianco del portale – aggiunge Masci – avremo altri servizi di fascia business-to-business, quindi ci rivolgeremo ad altri broadcaster per la diffusione dei contenuti di qualità”. Ma poi “stiamo pensando ad altri progetti per distribuire contenuto multimediale di qualità direttamente agli utenti, come documentari o altre produzioni importanti”.

Rispondi