Città del Vaticano

Lunedì prossimo il giuramento di 23 nuove Guardie Svizzere

Come consuetudine, nel giorno in cui si commemora la morte di 147 soldati elvetici in difesa del Papa durante il Sacco di Roma del 1527, si tiene nel Cortile di San Damaso il giuramento delle Guardie Svizzere

Nel Cortile di San Damaso si svolgerà il giuramento delle nuove Guardie Svizzere. Ospite quest’anno è il Canton Ticino. Nella mattinata di lunedì la messa celebrata in San Pietro dal cardinale Angelo Comastri.

Come consuetudine, nel giorno in cui si commemora la morte di 147 soldati elvetici in difesa del Papa durante il Sacco di Roma del 1527, si tiene nel Cortile di San Damaso, intorno alle 17, il giuramento delle Guardie Svizzere alla presenza delle autorità politiche elvetiche e di cardinale e vescovi, membri della Curia Romana. Quest’anno saranno 23 le reclute che giureranno e ospite sarà il Canton Ticino. Attualmente i cantoni più rappresentati nella Guardia sono quelli di Friburgo e del Vallese con 14 guardie e di Argovia con 10 guardie. Le guardie provenienti dal Ticino sono 7, tre presteranno giuramento lunedì. Si tratta degli alabardieri Robi Curkovic di Arbedo; Alain Gianoni, domiciliato a Sessa e Nicola Crivelli di Pregassona. Tutte presteranno il solenne giuramento in lingua tedesca, francese, italiana e romancia.

Saranno diversi i giorni di festeggiamenti con il concerto, alle 10.30, dell’Orchestra di fiati della Svizzera italiana in Vaticano, a seguire nel pomeriggio i Vespri nella Chiesa di Santa Maria della Pietà in Campo Santo Teutonico e alle 18 la deposizione della corona in onore dei caduti del 6 maggio 1527 nella Piazza dei Protomartiri Romani, sempre in Vaticano. Nel giorno del giuramento, è prevista la Messa mattutina in San Pietro celebrata dal card. Angelo Comastri, arciprete della Basilica Vaticana e vicario di Sua Santità per lo Stato Città del Vaticano.

Da Vatican News

 

Rispondi