L’origami sporco

Se la città di Rieti avesse regalato una fontana alla città giapponese di Ito, un reatino, arrivando all’improvviso nella città del Sol Levante, si aspetterebbe di trovarla sporca e trascurata? Di certo no. A guardarci in casa invece, sembriamo quasi pensare che i nipponici abbiano verso di noi aspettative minori.

 

One thought on “L’origami sporco”

  1. maria rita

    Quanto da voi esposto si è verificato.Qualche giorno fa è arrivato dal Giappone un mio amico ed io orgogliosa del gemellaggio con Ito l’ho accompagnato a vedere il famoso “origami”, convinta di fare una cosa che avrebbe fatto piacere anche a lui, invece mi sono trovata avanti una cosa veramente deplorevole.Peccato….. speriamo che qualcuno abbia preso provvedimenti in merito.

Rispondi