L’inizio della quaresima nella Diocesi di Rieti

Mercoledì 22 febbraio, ricorrenza liturgica delle Sacre Ceneri, Monsignor Delio Lucarelli, Vescovo di Rieti, presiederà la Santa Messa con la benedizione e imposizione delle Ceneri nella Basilica Cattedrale, alle ore 18.

Alle ore 21, nella Basilica Minore di Sant’Agostino, presiederà una Liturgia della Parola senza la Messa, durante la quale sarà ripetuto il gesto liturgico della imposizione delle Ceneri.

Durante il Rito saranno disponibili sacerdoti per la confessione sacramentale.

La celebrazione serale è indicata soprattutto per coloro che non possono partecipare alle Messe del pomeriggio nelle rispettive parrocchie e comunità.

Il giorno delle Ceneri è astinenza e digiuno a cui sono tenuti tutti i cattolici praticanti, ad esclusione dei bambini e dei malati: l’astinenza non è solo relativa ai cibi, soprattutto quelli ricercati e raffinati, e non solo alla carne, ma anche a tutto ciò che dà piacere ai sensi in generale, in vista di una maggiore attenzione alla dimensione spirituale. Domenica 26 febbraio, prima di Quaresima, nella parrocchia reatina del Sacro Cuore a Quattrostrade, il Vescovo alle ore 12.15, presiederà la Stazione Quaresimale a cui sono invitati, in special modo, i membri delle Confraternite della diocesi, come avviene ormai da oltre un lustro.

Nella mattinata, dopo un’ adorazione eucaristica guidata dal diacono Vincenzo Focaroli, i convenuti seguiranno una riflessione tenuta dal Prof. Alessio Valloni su «Eucaristia, domenica e famiglia», in ragione dell’anno dell’Eucaristia che la diocesi di Rieti sta vivendo.

Con l’occasione si esorta la comunità cattolica reatina a prediligere, nelle domeniche e nel tempo di Quaresima, le celebrazioni e gli incontri formativi, piuttosto che le manifestazioni carnascialesche.

Rispondi