Musica

“Letter to you”, così Springsteen torna a cantarsi

In arrivo il 23 ottobre il nuovo album del Boss realizzato insieme alla E Street Band. Registrato nella sua casa in New Jersey, conterrà 12 tracce: «L'abbiamo realizzato soli cinque giorni»

Inizia il conto alla rovescia per il ritorno del Boss. Il 23 ottobre esce infatti Letter to you, l’attesissimo nuovo album di Bruce Springsteen, realizzato insieme alla E Street Band. Letter to you (Columbia Records/Sony Music), ventesimo album in studio dell’artista, è stato registrato nella sua casa in New Jersey e conterrà 12 tracce: un disco rock, caratterizzato dall’inconfondibile sound della E Street Band. L’album, anticipato dalla title track da oggi in digitale, è già disponibile in pre-order. «Amo l’essenza quasi commovente di Letter to you» – dichiara Springsteen – e amo il sound della E Street Band che suona completamente live in studio, in un modo che non avevamo quasi mai fatto prima, senza nessuna sovraincisione. Abbiamo realizzato l’album in soli cinque giorni, e quella che ne è venuta fuori è una delle più belle esperienze di registrazione che io abbia mai vissuto».

Letter to you contiene 9 brani scritti recentemente da Springsteen, e 3 leggendarie composizioni degli anni ’70 finora inedite: Janey Needs a Shooter, If I Was the Priest e Song for Orphans. Insieme a Springsteen, hanno lavorato a questo progetto Roy Bittan, Nils Lofgren, Patti Scialfa, Garry Tallent, Stevie Van Zandt, Max Weinberg, Charlie Giordano e Jake Clemons. L’album è stato prodotto da Ron Aniello insieme allo stesso Bruce Springsteen, Bob Clearmountain ha realizzato il mixaggio, mentre Bob Ludwig si è occupato del mastering. Letter to you è la prima performance di Bruce Springsteen insieme alla E Street Band dal tour di The River del 2016, nominato tour mondiale dell’anno da Billboard e Pollstar.

da avvenire.it

Rispondi