Regione Lazio

Lavoro, Di Berardino: «Raggiunto accordo per ammortizzatori sociali nelle aree di crisi del Lazio»

«Con l’accordo raggiunto diamo una risposta concreta a due territori che, a causa dell’emergenza Coronavirus rischiano di essere particolarmente colpiti dalla crisi, ed è nostro compito non lasciare indietro nessuno», dichiara Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e Formazione della Regione Lazio

«All’esito del tavolo convocato con le organizzazioni sindacali e datoriali regionali abbiamo raggiunto un accordo sugli ammortizzatori sociali relativamente alle aree di crisi industriale complessa di Frosinone e Rieti. L’accordo, in particolare, riguarda l’utilizzo delle risorse per la prosecuzione della mobilità in deroga destinata ai lavoratori e per la cassa integrazione straordinaria per le aziende in fase di reindustrializzazione. Le risorse a disposizione, complessivamente, sono pari a 15.682 milioni di euro, di cui circa 11 milioni saranno utilizzati come ammortizzatore sociale per oltre 1.300 lavoratori, e 4 milioni per coprire le domande di CIGS provenienti dalle imprese. Da sottolineare che, su nostra sollecitazione, il ministero del Lavoro ci ha notificato il decreto di riparto il 3 aprile scorso, data in cui avevamo incontrato le parti sociali per recepire le istanze e per concordare alcune linee di intervento. Con l’accordo raggiunto oggi diamo una risposta concreta a due territori che, a causa dell’emergenza Coronavirus rischiano di essere particolarmente colpiti dalla crisi, ed è nostro compito non lasciare indietro nessuno. Inoltre anche in virtù della peculiare situazione sanitaria, il tema delle politiche attive sarà oggetto di un successivo incontro volto a definire modalità e obiettivi».

Così in una nota Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e Formazione della Regione Lazio

Rispondi