Papa Francesco

Lamborghini donata al Papa diventa solidarietà per i cristiani in Iraq

Un asilo e un centro polivalente saranno costruiti grazie alla vendita della Lamborghini Huracan donata a Papa Francesco dalla casa automobilistica.

Aiuto alla Chiesa che soffre mette in cantiere nuovi progetti di ricostruzione per la comunità cristiana nella piana di Ninive, in Iraq. Un asilo e un centro polivalente saranno costruiti grazie alla vendita della Lamborghini Huracan donata a Papa Francesco dalla casa automobilistica.

Aiuto alla Chiesa che soffre «darà concretezza al gesto del Pontefice finanziando la ricostruzione di due strutture della Chiesa siro-cattolica distrutte dai terroristi: l’asilo intitolato alla Vergine Maria e il centro polivalente dell’omonima parrocchia». Così Alfredo Mantovano e Alessandro Monteduro, presidente e direttore di Acs-Italia, spiegano come la donazione di 200 mila euro ricevuta in seguito alla messa all’asta della Lamborghini donata da Papa Francesco si concretizzi in sostegno per le famiglie cristiane tornate nella Piana di Ninive, dopo la sconfitta militare dello Stato Islamico. Entrambi gli edifici si trovano a Bashiqa, circa 30 chilometri da Mosul. Il villaggio è stato gravemente danneggiato dalla guerra, ma la comunità cristiana è tornata numerosa. I due interventi, aggiungono Mantovano e Monteduro, «andranno anche a beneficio delle altre minoranze della zona, giacché il centro polivalente, capace di accogliere oltre mille persone, verrà utilizzato per matrimoni e feste religiose delle diverse comunità».

A oltre due anni dalla liberazione della Piana di Ninive, i villaggi si stanno ripopolando: lo scorso 11 gennaio erano ben 9.108 le famiglie tornate a casa, vale a dire quasi il 46% delle 19.832 che vi vivevano nel 2014, prima dell’arrivo dello Stato Islamico. Tutto questo è stato possibile grazie all’opera di ricostruzione, in larga parte finanziata da ACS, che ha permesso di riedificare o riparare il 41% delle 14.035 abitazioni distrutte o danneggiate dai terroristi.

L’intervento, che ha visto la Fondazione in prima linea, insieme con le Chiese locali, ha trovato nel Pontefice un benefattore assiduo. Nel 2016 Papa Francesco ha finanziato con 100 mila euro la “Saint Joseph Charity Clinic” di Erbil, che offre assistenza medica gratuita.

Nel 2017 la casa automobilistica italiana dona a Papa Francesco un numero unico del modello Lamborghini Huracán, di colore bianco con strisce gialle lungo la carrozzeria, in omaggio ai colori della bandiera di Città del Vaticano. La vettura, autografata dallo stesso Pontefice, è stata messa all’asta da RM Sotheby’s il 12 maggio 2018. Il ricavato della vendita è stato devoluto, oltre ad Aiuto alla Chiesa che soffre, anche alla Comunità Papa Giovanni XXIII e al Gruppo internazionale chirurghi amici della mano.

Barbara Castelli per Vatican News

Rispondi