Iniziative

Lago Scandarello, via al rilancio

A seguito di colloqui tra il presidente della Provincia di Rieti, Mariano Calisse, l'amministrazione comunale di Amatrice ed Enel, il bacino del lago di Scandarello sarà integrato nella prossima revisione del Regolamento di Navigazione Provinciale

A seguito di colloqui tra il presidente della Provincia di Rieti, Mariano Calisse, l’amministrazione comunale di Amatrice ed Enel il bacino del lago di Scandarello sarà integrato nella prossima revisione del Regolamento di Navigazione Provinciale.

Nel frattempo la Provincia di Rieti, tramite l’ufficio competente, ha espresso parere favorevole alla navigazione con barche, canoe, kayak etc. (non a motore termico) nel rispetto dei vincoli imposti da Enel.

«Collaborare con l’amministrazione di Amatrice è stato un orgoglio – ha commentato il presidente della provincia di Rieti, Mariano Calisse – la ricostruzione dei territori colpiti dal sisma passa anche per il rilancio delle zone turistiche come il lago di Scandarello».

Anche il consigliere comunale di Amatrice, Alessandro Di Marco, che si sta occupando del rilancio ha espresso contentezza: «A differenza di quanto avveniva in passato questo è il primo passo verso una fruizione sicura e legale del Lago Scandarello. Si procederà ora, con i passaggi successivi che prevedono l’individuazione di enti o associazioni con cui stipulare convenzioni specifiche finalizzate a garantire una continuità di esercizio nel nostro lago, ribadiamo sempre nel segno della legalità e della sicurezza».

Rispondi