Libri

“La voce della cicala”: a Liberi sulla Carta arriva il libro della reatina Rita Pasquetti

A Liberi sulla Carta sarà presentato venerdì 13 settembre il libro "La voce della cicala", dell'autrice reatina Rita Pasquetti

Rita Pasquetti, nata a Rieti, è docente di Italiano e Latino presso il Liceo Scientifico “Carlo Jucci” di Rieti. Da sempre interessata agli studi umanistici, ha collaborato all’organizzazione e gestione della Biblioteca di filologia classica “Benedetto Riposati”.

Ha pubblicato articoli sulla rivista quadrimestrale di cultura e studi sabini “Il Territorio” e sul suo supplemento “L’altra pagina”.

Il suo ultimo libro, “La voce della cicala”, sarà presentato alla fiera dll’editoria indipendente “Liberi sulla Carta” venerdì 13 settembre alle 17.30.

Michelangelo la rappresenta con carnagione scura e volto rugoso, una donna vecchia con espressione dura come il braccio nerboruto in bella evidenza.

Aveva stretto in mano tanti granelli di sabbia per segnarsi gli anni di vita, dimenticando di chiedere all’innamorato Apollo il dono dell’eterna giovinezza. Vita lunghissima, dunque, ma piena di vecchiaia e di rimpianti. Ed ecco allora che Rita Pasquetti prende per donna e ci presenta riflessioni e considerazioni di fascinosa sensibilità e, prima di vestire i panni della Sibilla, ci porta la sua presenza; la la voce di Apollo e il riferimento e a lui: «A me offre segni, le sue parole sono come un raggio di sole dai mille riflessi, sono segreti che scendono dal cielo per sciogliere il mistero della miseria umana». Senso della contemporaneità: il nostro tempo che sa di sofferenza e angoscia. Soffre di sapere, la Sibilla, perché la conoscenza è un peso insostenibile.

Rispondi