Scuola

La Sisti festeggia in San Domenico. Un “bravo!” a chi ha portato in alto il nome della scuola

Mentre l’anno scolastico volge al termine, il tempio domenicano reatino ha fatto da auditorium per accogliere le classi della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo Minervini-Sisti nella mattinata dedicata alla premiazione delle diverse eccellenze e vittorie collezionate nel corso del 2018/19

Tutti insieme gli scolari della “Basilio Sisti” a San Domenico, per dire “bravo!” a chi ha portato in alto il nome della scuola. Mentre l’anno scolastico volge al termine, il tempio domenicano reatino ha fatto da auditorium per accogliere le classi della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo Minervini-Sisti nella mattinata dedicata alla premiazione delle diverse eccellenze e vittorie collezionate nel corso del 2018/19.

Una gioiosa cerimonia per «esprimere i complimenti a tutti coloro che, nelle nostre classi, si sono distinti in vari ambiti: sportivo, musicale, matematico, nelle lingue straniere, nei concorsi e nelle diverse attività cui la nostra “gloriosa” scuola “Sisti” ha partecipato», hanno spiegato nell’introduzione dagli alunni incaricati di presentare la manifestazione. Numerosi, infatti, «gli studenti che, in vari campi, hanno riportato vittorie e hanno dato lustro alla nostra scuola». Di qui la speciale mattinata con cui alunni e prof hanno inteso «esprimere le congratulazioni e consegnare i riconoscimenti che rappresentano il grazie di tutti per aver reso ancora più grande il nome» della scuola di Fiume de’ Nobili.

Vittorie sportive, classifiche dei concorsi, risultati delle certificazioni linguistiche, premiazioni in rassegne musicali… Per i tanti lodevoli risultati, l’applauso e la consegna di un attestato di riconoscimento, alla presenza di compagni, insegnanti, familiari e dei diversi ospiti intervenuti, salutati cordialmente dalla dirigente scolastica dell’istituto cittadino, la dottoressa Mara Galli. A portare i loro complimenti e stringere le mani ai ragazzi meritevoli c’erano il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Giovanni Lorenzini assieme alla coordinatrice per l’educazione fisica Laura Spagnoli, per il Comune il consigliere con delega allo Sport Roberto Donati, per il Coni il delegato provinciale Luciano Pistolesi. Intervenuti poi rappresentanti di società e federazioni sportive che hanno visto i piccoli “sistini” con buoni piazzamenti: Alberto Milardi, presidente Fidal provinciale e direttore tecnico dell’Atletica Studentesca Andrea Milardi; Marco Di Lieto, tecnico abilitato della società Quattrostrade Volley; Erminio Gastaldi, presidente del Circolo Scacchistico Reatino e delegato provinciale della Federazione Scacchi; Giuseppe Maroni, responsabile del settore giovanile della società reatina di rugby Arieti; Roberto Ciancarelli, delegato provinciale della Federazione tennis.

Un clima di festa in famiglia, nell’applaudire i riconoscimenti via via consegnati, a partire dalle diverse vittorie sportive, riprodotte anche nella carrellata fotografica che scorreva sul maxischermo: dallo sci alpino al nuoto, dal tennis al rugby, proseguendo con basket, calcio a 11, pallavolo, e poi gli scacchi, tradizionale vanto per Minervini-Sisti (con partecipazione anche alle nazionali a Policoro) e le varie competizione di atletica leggera, senza dimenticare la campestre del Trofeo Don Bosco che ha visto l’istituto piazzarsi al primo posto. Coppe e diplomi di merito per i campioni, e alla fine una premiazione speciale come “atleta dell’anno” per un alunno e un’alunna distintisi con i piazzamenti migliori in più occasioni: Ernest Mulumba e Aurora Violini.

A seguire, la presentazione dei video realizzati nell’ambito del progetto Cineforum, con cui i ragazzi di terza media ogni anno sono chiamati a riflettere su un tema di interesse etico e sociale, a partire dalla visione di alcuni film, per poi realizzare essi stessi degli “spot” che “pubblicizzino” l’atteggiamento giusto: quest’anno il rispetto della donna contro discriminazioni e pregiudizi.

Applausi, poi, ai ragazzi che hanno vinto premi in concorsi cui la scuola ha partecipato: quello promosso dall’Anmic “Una città per tutti” sulle barriere architettoniche (presente la professoressa Rossella Leoncini, per anni vera “anima” della “Sisti” e ora a riposo forzato per motivi di salute, che ha tanto caldeggiato questo concorso con l’associazione mutilati e invalidi civili, con la soddisfazione di avere dal suo istituto la massima partecipazione e due lavori giunti sul “podio”), il concorso “Rieti città della giustizia” (anche qui un primo posto per un bravo “sistino”), come pure l’attività – targata Alcli – legata al libro “In punta di piedi” sulla toccante storia di una mamma che ha affrontato la malattia e la perdita di un figlio.

Ancora riconoscimenti ai piccoli geni distintisi nei Giochi matematici. E grandi applausi per le sezioni musicali che hanno ottenuto il miglior piazzamento nel concorso musicale Città di Penne (proiettato il video con una delle esecuzioni che hanno permesso all’orchestra della “Sisti” di aggiudicarsi il primo premio assoluto ed eseguito dal duo di pianoforte e flauto degli alunni Luigi Cricchi e Giovanni Forlani il brano premiato allo stesso concorso). Infine, i successi nelle lingue straniere: un attestato anche per gli alunni che hanno ottenuto le certificazioni linguistiche del Trinity (inglese) e del Dele (spagnolo).

E il “bravi bravissimi” finale la preside Galli ha voluto riservarlo a tutti gli insegnanti, invitandoli a salire sul palco per ricevere l’applauso riconoscente dell’intera comunità scolastica.

Rispondi