La Eos Ritmica si “tinge d’Argento”

Grande soddisfazione per la Eos Ritmica che ritorna dal Torneo Regionale Allieve, che si è svolto il 28 novembre a Velletri, con due medaglie d’argento. Nella categoria allieve 1a fascia Silvia Beccarini (classe 2006) si aggiudica il titolo di Vice Campionessa Regionale nella classifica generale e Vice Campionessa nella classifica della giornata di ieri: seconda prova del Torneo, conquistando due importanti medaglie d’argento. Viola Ciaramelletti (classe 2005) si aggiudica il prestigioso 10 posto nella classifica della seconda prova del Torneo e 11 posto in classifica generale.

È stata una splendida giornata piena di emozioni per le ginnaste della Eos, la prima competizione agonistica federale alla quale hanno preso parte si è verificata subito vincente. Silvia ha eseguito prima l’esercizio con la palla, che è stato apprezzato dalla giuria di gara per la bellissima coreografia, con il maneggio d’attrezzo molto complesso e difficile nonostante la giovane età di Silvia, ottenendo un ottimo punteggio di 11.800.

Il suo secondo esercizio a corpo libero la piccola protagonista del Torneo ha eseguito con una invidiabile espressività e grinta, ottenendo 11.850. Viola affronta la sua prima prova in pedana di gara con l’esercizio a corpo libero , eseguendolo con eleganza e determinazione, la seconda coreografia alle clavette è stata altrettanto convincente. Entrambi gli esercizi di Viola sono stati valutati dalla giuria con il punteggio 10,800.

Numerose società laziali hanno preso parte di questa importante competizione regionale riservata alle allieve agoniste, che è stata suddivisa in tre classifiche: categoria allieve 2 fascia (2004/2003) con oltre 25 ginnaste; 4 rappresentative di squadre; allieve 1 fascia (2007/2006/2005). In quest’ultima categoria le ginnaste della Eos hanno affrontato le 20 concorrenti presenti.

Questa prima esperienza agonistica nelle competizioni individuali per Silvia e Viola è stata sicuramente importante, il primo convincente passo per il futuro agonistico che sarà per loro altrettanto importante!

Rispondi