Confraternite

La confraternita della Madonna delle Grazie di Cantalice alla processione di Ascoli Piceno: «Un’emozione grandissima»

Ogni promessa è debito. Uniti dalla devozione comune per Maria, i componenti della confraternita della Madonna delle Grazie di Cantalice erano stati invitati formalmente dal parroco don Angelo Ciancotti a partecipare alla solenne processione che la diocesi di Ascoli Piceno aveva in programma il 14 ottobre: e così è stato.

Ogni promessa è debito. Uniti dalla devozione comune per Maria, i componenti della confraternita della Madonna delle Grazie di Cantalice erano stati invitati formalmente dal parroco don Angelo Ciancotti a partecipare alla solenne processione che la diocesi di Ascoli Piceno aveva in programma il 14 ottobre: e così è stato.

Una delegazione della confraternita cantaliciana ha così raggiunto di nuovo Ascoli Piceno per proseguire una sorta di sentito e partecipato gemellaggio mariano.

Il programma della giornata è partito con la solenne celebrazione delle ore 11.00 presieduta da Sua Eccellenza monsignor Giovanni D’Ercole, vescovo di Ascoli Piceno e animata dal Coro della Cattedrale.

Alle 18.00 la giornata di festeggiamenti è proseguita con la Santa Messa presieduta da Sua Eminenza cardinale Giuseppe Petrocchi e animata dalla “Corale Diocesana”.

A seguire, i confratelli della Madonna delle Grazie di Cantalice hanno indossato l’amatissimo saio bianco con mantellina azzurra e sfilato insieme ai colleghi ascolani per le vie dello splendido centro storico, ancor più suggestivo al calar della notte.

Dopo la gita del 16 settembre in cui la delegazione di Cantalice era stata accolta con un calore quasi commovente, ora si aggiunge quest’altra straordinaria ed emozionante esperienza che i confratelli porteranno nel cuore.

 

 

 

Rispondi